MyTech_top news tecnologie_4-21aprile_2024
Arcadia_top news_15-22aprile_2024
Packaging e Tecnologie

Alluvione in Romagna: Abaco Group partner di Terremerse

Avatar
Autore Redazione

L’azienda ha supportato la cooperativa multifiliera dell’agroalimentare nella verifica delle aziende socie colpite

Abaco Group, player di riferimento europeo nella fornitura di soluzioni software per la gestione e il controllo delle risorse territoriali orientate all’agricoltura di precisione e alla sostenibilità ambientale, ha supportato la cooperativa multifiliera dell’agroalimentare Terremerse nella verifica delle aziende socie colpite dall’alluvione che nel mese di maggio ha messo a dura prova l’Emilia-Romagna.

In un primo momento, Terremerse, in qualità di organizzazione di produttori, ha predisposto la documentazione a supporto della richiesta di aiuto relativa ai costi che le aziende agricole hanno sostenuto per il ripristino dei terreni dopo l’alluvione. Abaco, poi, tramite l’elaborazione delle informazioni ricavate dai dati satellitari, ha supportato Terremerse nel delimitare l’estensione e la severità degli eventi alluvionali. Questo grazie all’esperienza del Gruppo nell’osservazione satellitare applicata al mondo agronomico, che prevede l’utilizzo di sensori in grado di osservare oltre quanto è possibile vedere con una normale fotocamera digitale. Grazie ai satelliti, si riesce a visualizzare la radiazione infrarossa a diverse frequenze; utilizzando queste bande è possibile, quindi, descrivere alcune caratteristiche della coltura, in particolare quelle legate alla presenza o meno di acqua.

Antonio Samaritani, ceo di Abaco, ha dichiarato: “La nostra mission era supportare Terremerse con dati oggettivi e inconfutabili, al fine di sostenere la richiesta di aiuto per gli agricoltori soci alluvionati attraverso un’indagine di altissimo livello. In occasione di calamità naturali di questa portata, è fondamentale agire per tempo e con strumenti adatti per fare valutazioni reali e obiettive, a beneficio degli agricoltori, perché vengano stanziati i primi aiuti affinché nelle aziende si possano ripristinare le coltivazioni”.

Ilenio Bastoni, direttore settore Ortofrutta e Op Terremerse ha aggiunto: “Stiamo affrontando il disastro più grave mai avvenuto in Romagna per numero di fiumi esondati e popolazione coinvolta. La conta dei danni è altissima per la popolazione, per le aziende, per l’agricoltura. Terremerse ha da subito messo in campo, con proprie risorse, agevolazioni per soci e dipendenti colpiti in vario grado dai fenomeni alluvionali. La nostra Rete Tecnica e i nostri uffici preposti hanno messo a disposizione le proprie competenze per superare, dapprima, la fase più emergenziale e, poi, per fornire un adeguato e preciso supporto nel percorso di richiesta delle risorse Ocm”.

Fonte: Terremerse

(Visited 69 times, 1 visits today)