sorma_topnews_17giu-1lug
Tecnologie

Da Arrigoni l’innovativa copertura in tessuto per le piante di ciliegio

Arrigoni_Ciliegio
Redazione
Autore Redazione

Il gruppo lombardo ha progettato una copertura in grado di resistere alle intemperie e all’attacco di insetti

È realizzata in tessuto l’innovativa copertura protettiva per le piante di ciliegio progettata da Arrigoni, gruppo lombardo leader nel settore tessile tecnico per l’agricoltura fin dal 1936. «Fino ad ora la problematica della pioggia negli impianti di ciliegio veniva affrontata mediante coperture in film plastico e/o in film retinato – spiega Giuseppe Netti, agronomo di Arrigoni – in  diversi casi questa soluzione produce esiti soddisfacenti ma in altri casi non risulta efficace».

 Un prodotto totalmente impermeabile, secondo Netti,  riduce il passaggio dell’aria che resta solo in direzione orizzontale e favorisce un ambiente umido nelle giornate soleggiate alterando così il microclima del frutteto e causando un eccesso di umidità. 

Arrigoni ha così messo a punto PROTECTA, una copertura realizzata in monofilo ARLENE HT che garantisce molteplici vantaggi: «riduzione della percentuale di passaggio dell’acqua, mantenimento di un sufficiente passaggio d’aria e di un buon microclima, elevata resistenza meccanica, lunga durata nel tempo (in Italia oltre 6 anni),  protezione da grandine, vento, gelo e sole».

I test condotti su PROTECTA sono stati realizzati sottoponendo il tessuto a una intensità di pioggia molto elevata: 60 mm/h, «ovvero le medesime condizioni di un nubifragio».

Arrigoni ha inoltre sviluppato PROTECTA SYSTEM, un tessuto antipioggia  integrato dalla protezione laterale fornita dagli schermi BIORETE, efficaci nell’impedire che gli insetti nocivi raggiungano i raccolti e causino danni nella frutticoltura. «Il sistema di protezione antinsetto riduce di conseguenza la necessità dei pesticidi, con soluzioni che arrivano a contrastare gli attacchi di Drosophila Suzukii e altri insetti dannosi»

Scrivi un Commento