Logistica e Trasporti

Vado Ligure, al via il collegamento Mediterraneo-Canada

Vado Ligure

La nuova linea marittima scalerà ogni settimana nel terminal savonese. I contenitori sbarcati verranno indirizzati verso tre interporti italiani

Buone nuove per Vado Ligure, alias Vado Gateway, il terminal container inaugurato alla fine del 2019 in provincia di Savona. E’ infatti ufficialmente partito il servizio MMX, ossia la nuova linea marittima di Maersk che collegherà – con frequenza settimanale – il Mediterraneo con il Canada. Si tratta di un’ottima opportunità per la logistica italiana, decisamente provata nelle ultime ore. Ma prima di entrare nel merito del nuovo collegamento, facciamo un passo indietro e ricostruiamo la storia di una struttura tanto impegnativa, quanto strategica.

Vado Ligure, una storia lunga 12 anni

A dicembre 2019 è stato inaugurata, a 12 anni dall’inizio del project financing che ne ha permesso la  realizzazione, la più importante infrastruttura portuale realizzata in Italia negli ultimi decenni. Un investimento complessivo di circa 450 milioni di euro, 180 dei quali provenienti da Apm Terminals, una società terminalistica del gruppo danese Maersk, la quale gestirà la struttura per i prossimi 50 anni. Il committente dell’opera è l’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale, la holding a capo di Apm Terminals Vado Ligure, la società italiana che gestisce la struttura, è composta da Apm Terminals, con il 50,1%, insieme alle società cinesi Cosco Shipping Ports (che detiene il 40%) e Qingdao Port International (con il 9,9%).

Da un punto di vista strettamente tecnico, il terminal è semi-automatizzato; fino a luglio 2020 si può operare su una prima parte di banchina di 450 metri, in seguito potranno essere sfruttati tutti i 700 metri disponibili. Con fondali a filo banchina di 17,25 metri, Vado Gateway potrà accogliere senza limitazioni anche le grandi navi container di ultima generazione. L’operatività del terminal è iniziata a febbraio 2020 con l’avvio del servizio ME2 di Maersk che collega il Mediterraneo con il Medio Oriente e l’India e, come si diceva, è di poche ore la notizia che vede Vado Ligure protagonista del collegamento strategico tra Mediterraneo e Canada.

Il collegamento Mediterraneo-Canada è realtà

Dunque è partito ufficialmente il servizio MMX, la nuova linea marittima di Maersk che collega il Mediterraneo con il Canada. La sera del 4 marzo è infatti approdata nelle banchine del terminal container di Vado Ligure, dopo aver effettuato gli scali nei porti di Tangeri East Bound e Fos Sur Mer/Marsiglia, la prima delle cinque navi del nuovo servizio che scalerà settimanalmente l’infrastruttura portuale ligure. Dopo lo scalo italiano il viaggio prosegue  verso Algeciras West Bound, Tangeri West Bound e Montreal, prima di fare ritorno a Tangeri East Bound.

La nave in questione è un porta-container lunga 199 metri con una capacità di 2.274 Teu (1 Teu equivale a circa 38 metri cubi). Le altre navi che scaleranno al Vado Gateway saranno tre unità di equivalente capacità e una portacointainer da 2.500 Teu. Tutti i contenitori che sbarcheranno dalla nuova linea MMX verranno affidati alle compagnie di trasporto o caricati sui treni che collegano Vado Gateway con gli interporti di Pioltello (Milano), Rubiera (Modena) e Padova.

(Visited 43 times, 1 visits today)

Scrivi un Commento