Noberasco_superbanner mobile_19-25feb_2024
Frutta a guscio ed essiccata

Nocciola Piemonte Igp: è il momento di acquistarla, ma…

Alessandro Delmonte: “I prezzi sono calati rispetto a inizio campagna e ora c’è poca differenza dal prodotto turco”

Dal punto di vista degli utilizzatori, ovvero di chi acquista Nocciola Piemonte Igp e Nocciola Piemonte Tgt per lavorarle, come sta andando il mercato? Myfruit.it lo ha chiesto ad Alessandro Delmonte, socio titolare di Nocciolanghegiovane e dinamica azienda di Cortemilia (Cuneo).

“Da un punto di vista strettamente aziendale – spiega Delmonte – posso dire che i prezzi attuali della Nocciola Piemonte Igp sono piuttosto vantaggiosi, attestandosi sui 7,50 euro punto resa. Un produttore, ovviamente, non direbbe la stessa cosa. Si sono abbassati rispetto a inizio campagna, quando erano sugli 8/8,20 euro punto resa e sono solo di poco superiori allo scorso anno, quando erano a circa 7,20 euro punto resa”.

Delmonte continua: “Non abbiamo come azienda la possibilità di fare speculazioni e di conseguenza grandi acquisti per coprirci in prospettiva. Altre realtà, però, potrebbero farlo. Un fattore destabilizzante, per cui anche noi siamo in attesa di capire come andrà il mercato nei prossimi mesi, è che il prodotto turco e georgiano hanno una differenza minima rispetto a quello piemontese, sebbene la qualità sia nettamente differente. Attualmente, infatti, per le nocciole di queste provenienze, siamo sui 6/6,50 punto resa. A conti fatti viene penalizzata, e non di poco, l’Igp, se si considera peraltro che, soltanto due anni fa, il gap tra prodotto turco e Igp era di circa 6 euro, ovvero 6 euro contro 12 punto resa”.

Quindi, cosa sta succedendo sul mercato? Alessandro Delmonte conclude: “La domanda c’è e anche noi abbiamo tanto da lavorare, sia con l’Italia sia con l’estero. Tuttavia, c’è tanta richiesta di nocciola senza particolari specifiche, come Piemonte Igp o Piemonte Tgt”.

(Visited 84 times, 1 visits today)
superbanner