sorma_topnews_03-24mag
Retail

Pugliese (Conad): “Lavorare alla ripresa del comparto del commercio”

Redazione
Autore Redazione

“Chiediamo al Mise di affidare un incarico con deleghe specifiche per affrontare con le aziende e le associazioni questa delicata fase”

“Il nuovo Piano vaccinale annunciato dal Governo e dal commissario Figliuolo è il passo che consente di cominciare a preparare la ripresa – ha dichiarato Francesco Pugliese, amministratore delegato di Conad – Il comparto del commercio e degli esercizi pubblici (bar, ristoranti, tavole calde, pub, ecc.) è tra quelli che ha sofferto maggiormente per la pandemia e che ne soffrirà ancora di più nelle prossime settimane. La ripresa di questo comparto, che dà lavoro a due milioni di persone, è cruciale per la ripresa dell’intera economia italiana. Per questo – ha proseguito Pugliese – chiediamo al Mise di affidare a un viceministro o a un sottosegretario un incarico con deleghe specifiche per affrontare con le aziende e le associazioni del settore questa delicata fase di preparazione della ripresa del commercio e degli esercizi pubblici”.

Il valore del comparto

Il commercio e gli esercizi pubblici in Italia sviluppano un fatturato di 542 miliardi di euro, contano 663mila imprese e oltre due milioni di occupati, creano un valore aggiunto di 86 miliardi di euro, con un piano di investimenti di 10 miliardi di euro (fonte: The European House Ambrosetti). L’intero comparto, oltre alla pandemia, affronta sfide complesse come la digitalizzazione e la sostenibilità, in un quadro normativo non adeguato all’evoluzione del settore e alla accelerazione impressa dalla pandemia al commercio elettronico. Le imprese si trovano, quindi, a competere in condizioni competitive non uguali per tutti, per trattamento fiscale e costi del lavoro.

“Per gestire le problematiche e le opportunità del nostro comparto – ha concluso Pugliese – sono richieste competenze specifiche e una grande disponibilità all’ascolto e al confronto con le aziende e le associazioni degli imprenditori. Ci auguriamo che il Governo intervenga subito per creare all’interno del Mise un vero e proprio centro di competenze con cui lavorare per superare le difficoltà create dal Covid e preparare le condizioni per un solido e duraturo sviluppo”.

(Visited 50 times, 1 visits today)