vog_topnews_07set-02nov
Retail

Esselunga e ufirst, spesa senza coda e in sicurezza

In alcuni supermercati di Lombardia, Veneto, Toscana e Piemonte via al servizio con la app che permette di prenotare da casa il posto in fila

In tempo di coronavirus la spesa può e deve tornare semplice e veloce, evitando code e disagi. Per questo motivo Esselunga ha avviato la partnership con la piattaforma e app “salta coda” ufirst.
Come funziona? Basta installare l’app gratuita ufirst e registrarsi. Una volta dentro, si imposta il proprio indirizzo e, sotto la voce Esselunga, il punto di vendita più vicino a casa. All’istante compare la voce “Prenotazione ingresso” con l’indicazione del numero di persone già in coda. Una volta selezionata la prenotazione inserendo il proprio nome si riceve il biglietto digitale di prenotazione con numero di riferimento. A questo punto, non resta che aspettare la notifica che avvisa di presentarsi all’ingresso del negozio. Quando arriva, più o meno 10 minuti prima del proprio turno, si va al pdv e si mostra all’addetto il proprio biglietto virtuale per entrare a fare la spesa.

“Dall’inizio dell’emergenza l’attivazione di protocolli e strumenti per la sicurezza di clienti e dipendenti è stata una nostra priorità – ha detto Roberto Selva, chief marketing & customer officer di Esselunga – La scelta di digitalizzare gli accessi per tutelare la salute delle persone attraverso il rispetto delle distanze di sicurezza, va in questa direzione. E l’utilizzo dell’app ufirst nasce anche dalla volontà di migliorare l’esperienza di acquisto dei nostri clienti”.

“Alla luce dell’emergenza sanitaria in atto siamo orgogliosi di scendere in campo al fianco di una realtà come Esselunga che garantisce l’accesso ai beni di prima necessità, in un momento in cui la corsa alla spesa è frenetica, mettendo la tutela della salute e di quella dei propri dipendenti e clienti al primo posto”, ha commentato Matteo Lentini, managing director di ufirst.

Dopo la sperimentazione su un numero ridotto di supermercati, Esselunga ha annunciato di avere espanso l’adozione di ufirst in alcuni punti vendita seleazionati di Lombardia, Veneto, Toscana e Piemonte, con l’obiettivo di raggiungere gradualmente tutte le città in cui Esselunga è presente. Le attività che adottano ufirst potranno evitare le lunghe file fuori dal negozio, con i clienti che arrivano solo pochi minuti prima del loro turno. Gli utenti che, poi, non utilizzano l’app possono comunque entrare in negozio grazie al servizio di ricevimento sul posto, che permetterà di prendere il numero per l’ingresso, di riceverlo anche via sms e di unirsi così alla fila virtuale.

(Visited 3.015 times, 1 visits today)