vog_topnews_07set-02nov
Retail

Conad, tre milioni per la ricerca sul Covid-19

Francesco Pugliese, amministratore delegato Conad

E per l’acquisto di nuove apparecchiature per le terapie intensive. Destinatari delle donazioni gli ospedali Spallanzani di Roma e Sacco di Milano

Persone oltre le cose, persone oltre il coronavirus. I soci Conad, la più grande organizzazione italiana di imprenditori indipendenti del commercio, hanno deciso di donare 3 milioni di euro a due strutture ospedaliere in prima linea nel contenimento e contrasto dell’epidemia di Coronavirus Covid-19: lo Spallanzani di Roma e il Sacco di Milano.

“Tutti i soci e gli oltre 60mila lavoratori di Conad, impegnati da settimane insieme ai partner delle filiere produttive e della logistica a garantire ogni giorno un servizio continuo e approvvigionamenti adeguati a circa 10 milioni di famiglie in tutta Italia, con questa donazione – ha dichiarato Francesco Pugliese, amministratore delegato di Conad – vogliono far giungere in modo ancora più tangibile e diretto il loro ringraziamento a medici, infermieri e ricercatori che lavorano senza sosta per la cura dei pazienti negli ospedali e per sviluppare nei laboratori nuove terapie e contrastare gli effetti dell’epidemia”.

In particolare, i soci delle cooperative di Conad Nordovest, PAC 2000A e Conad Adriatico donano 1,7 milioni all’istituto Spallanzani di Roma per il finanziamento delle attività di ricerca sui farmaci di contrasto al Covid-19; mentre i soci delle cooperative di Conad Centronord, Commercianti Indipendenti Associati, Conad Nordovest e il Consorzio Nazionale Conad donano 1,3 milioni all’ospedale Sacco di Milano, per l’acquisto di respiratori e l’allestimento di nuove postazioni per la terapia intensiva.

(Visited 175 times, 1 visits today)