Solarelli_topnews_25nov_9dic
Reparto Ortofrutta

Dimar sceglie Attivo! di Bestack per le fragole Apofruit e OP Armonia

BestackAttivo_Fragole
Redazione
Autore Redazione

Le fragole Sabrosa di Basilicata e Campania dei due gruppi in distribuzione nelle insegne Dimar (Gruppo Selex) con Attivo! di Bestack

L’imballaggio in cartone ondulato che allunga la vita e riduce gli sprechi non è più una novità, così come la grande ricerca e sperimentazione che da quando è stato presentato sta coinvolgendo aziende del settore ortofrutticolo e svariate referenze, per testarne pregi e benefici. Ed ora, Attivo! di Bestack, brevettato dal  team di ricerca dell’Università di Bologna e in particolare dal Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari di Cesena, avrà un battesimo importante in Gdo grazie al Gruppo Dimar, realtà del Gruppo Selex presente in Piemonte e in Liguria con punti vendita a insegna Mercatò e Mercatò Local.

Le fragole della varietà sabrosa di Apofruit Italia e OP Armonia, realtà di riferimento del mondo ortofrutticolo italiano, saranno distribuite nei supermercati Dimar con uno speciale packaging in cartone ondulato che allunga fino a due giorni la loro vita di scaffale.

“L’imballaggio Attivo! è una soluzione innovativa che stiamo sperimentando già da diverso tempo, facendo test non solo con le fragole, ma anche con altri frutti come pesche e nettarine e uva”, afferma Giovanni Sansone, responsabile acquisti ortofrutta di Dimar, prima realtà della grande distribuzione moderna ad aver sposato lo speciale packaging di Bestack. “In tutti i casi presi in esame abbiamo avuto dei risultati positivi in termini di riduzione degli sprechi, sulle fragole in particolar modo, che sono anche il frutto più difficile da trattare in punto vendita. I benefici sono stati confermati anche dai test effettuati sui consumatori, che hanno riscontrato nei frutti confezionati in packaging Attivo! una qualità maggiore.

La prima esperienza fatta due anni fa con l’imballaggio Attivo! di Bestack, sempre con le fragole Sabrosa, è stata positiva: ci sembrava quindi giusto proseguire lungo questa linea sperimentale, dando il nostro supporto alla validazione del progetto, che ora entra nella sua fase operativa – commenta Mirco Zanelli, direttore commerciale di Apofruit –. L’aspettativa è quella di andare a confermare quei benefici già evidenziati in termini di prolungamento della shelf life del prodotto e di riduzione dello scarto”.

“Poter prolungare la shelf life di un prodotto come la fragola, che per sua natura ha una vita piuttosto breve, specie viste le condizioni in cui spesso si trova sui banchi del supermercato, dove le temperature non sono ottimali, è una grande innovazione. – è il commento di Marco Eleuteri, amministratore delegato di O.P. Armonia – Se questa innovazione si ottiene grazie a una tecnologia naturale come quella del cartone Attivo!, allora questo vantaggio è anche un valore aggiunto, per la nostra produzione e per il consumatore stesso, oggi particolarmente attento ai temi della sostenibilità e della lotta allo spreco alimentare”.

 “Il Brevetto Attivo! è a disposizione di tutta la produzione ortofrutticola italiana. – conclude il direttore di Bestack Claudio Dall’Agata – Si tratta di un imballaggio che non è solo innovativo, sostenibile, attivo contro lo spreco: è anche democratico. Il brevetto, infatti, è utilizzabile da tutti i soci di Bestack che complessivamente valgono il 95% della produzione italiana di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta. Con le nostre ricerche e la nostra innovazione vogliamo contribuire a qualificare ancor meglio il settore, a mantenere la frutta buona per più tempo, e a migliorare la competitività del prodotto italiano sui mercati internazionali. Il primo obiettivo è farlo, ma poi sarà responsabilità di tutto il settore comunicarlo. La comunicazione è il secondo, importante passo delle politiche di marca”.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Scrivi un Commento