MyTech_top news prodotti_4-22aprile_2024
Arcadia_top news_15-22aprile_2024
Prodotti

Sara Menin: “Così valorizziamo la IV gamma con i prodotti Igp”

Nuove prospettive nel comparto della Marca del distributore. Il contributo di L’Insalata dell’Orto

In un contesto in cui la Marca del distributore (Mdd) assume un ruolo sempre più determinante – sia nelle strategie delle insegne, sia nelle abitudini d’acquisto dei consumatori – la proposta di IV gamma diventa una leva strategica ancor più rilevante grazie all’introduzione di prodotti a Indicazione geografica protetta (Igp).

Sara Menin, responsabile marketing di L’Insalata dell’Orto, spiega a myfruit.it come queste referenze possano conferire garanzie e valore aggiunto ai consumatori, fungendo da stimolo per approfondire la conoscenza di prodotti tipici e radicati nella tradizione gastronomica.

Eccellenza veneta: Radicchi Igp

Sicuramente significativa, all’interno della gamma dell’azienda di Mira di Venezia, è la presenza dei radicchi veneti Igp, quali il Radicchio Variegato di Castelfranco, il Radicchio di Chioggia, il Radicchio di Verona e il Radicchio Rosso di Treviso. “Queste referenze – dice Menin – non solo valorizzano l’offerta interna ma trovano spazio anche nelle proposte della Marca del distributore prodotte dalla nostra azienda”.

Peraltro, l’uso strategico di confezioni IV gamma, specialmente nelle regioni del centro-sud Italia, ha svolto un ruolo chiave nel fare conoscere questi prodotti. “Con buste di 150 grammi di insalatine pronte al consumo, anche chi non ha familiarità con i radicchi si sente incoraggiato a provarli – osserva la manager – Soprattutto quando l’imballaggio comunica in modo efficace l’Igp e la territorialità diventa una importante leva commerciale. Un esempio tangibile di questo successo è il crescente apprezzamento per il Castelfranco Igp che, nella lavorazione per la IV gamma, semplifica il consumo del prodotto, superando le limitazioni dell’acquisto a libero servizio, soprattutto nelle zone in cui il prodotto è meno conosciuto”.

“In busta si evitano sprechi, le foglie sono più protette e il consumatore ha la possibilità di assaggiare una referenza nuova, un radicchio particolare, molto meno amaro dei classici rossi – aggiunge – Ed è così che abbiamo ampliato il territorio dove il Castelfranco è conosciuto e usato”.

Rucola della Piana del Sele Igp: pionieri nella valorizzazione

Non solo. Tra le eccellenze del paniere di L’Insalata dell’Orto spicca la Rucola della Piana del Sele Igp, che attesta il costante impegno dell’azienda nell’abbracciare le Indicazioni geografiche. “Siamo stati tra i primi a credere in questa Igp – ricorda Menin – Indicazione che valorizza il know-how di un territorio altamente vocato alla produzione di ortaggi a foglia destinati alla IV gamma”.

“La scelta di offrire un ampio assortimento di ortaggi a foglia Igp, seppur complessa dal punto di vista gestionale, comporta un importante valore aggiunto all’offerta per le catene distributive – conclude Sara Menin – Questo si aggiunge al completo controllo di filiera garantito dall’Insalata dell’Orto e al nostro servizio logistico interno (con la società del gruppo Green Trans, ndr) che supervisiona questa delicata fase della supply chain”.

(Visited 78 times, 1 visits today)