Tecnologie

Bestack nelle scuole per insegnare la sostenibilità nel packaging

BestackProgettoBuoneIdee
Redazione
Autore Redazione

Il consorzio di imprese produttrici di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta ripropone l’iniziativa Progetto delle buone idee per le scuole elementari

Bestack torna nelle scuole primarie di tutta Italia per spiegare agli studenti la sostenibilità dell’imballaggio in cartone ondulato di cui il consorzio riunisce i principali produttori a livello nazionale con specializzazione nel packaging per l’ortofrutta.
Il Progetto delle buone idee, questa l’iniziativa promossa da Bestack anche per l’anno scolastico 2018/2019, si rivolge alle scuole con l’obiettivo di stimolare nei più piccoli un approccio critico sul materiale da imballaggio, sulla sua provenienza, sul suo utilizzo e il suo corretto riciclo, promuovendo al tempo stesso scelte di consumo consapevoli e una dieta ricca di frutta e verdura.

L’edizione di quest’anno è dedicata al riciclo e alla riduzione degli sprechi alimentari e consiste in un percorso educativo-informativo e un concorso nazionale per piccoli architetti e designer in erba. Gli alunni (possono partecipare al concorso le classi terze, quarte e quinte elementari di tutta Italia) sono chiamati a realizzare un’installazione colorata in cartone ondulato che rappresenti la sostenibilità ambientale, interpretata da più punti di vista.

«Intendiamo far conoscere ai ragazzi e ai loro insegnanti le caratteristiche uniche di questo materiale – sottolinea il direttore di Bestack Claudio Dall’Agata – il cartone rispetta l’ambiente e lo ‘rinnova’, utilizzando politiche forestali sostenibili che prevedono piani di reimpianto superiori a quelli di taglio. Inoltre il packaging in cartone ondulato per ortofrutta aiuta anche a ridurre gli sprechi alimentari, grazie a nuove soluzioni smart come gli imballaggi attivi che agiscono in modo attivo nella riduzione degli scarti, prolungando la vita di scaffale di frutta e verdura».

In ogni classe che aderisce al progetto sarà organizzata una lezione introduttiva a cura del consorzio Bestack durante la quale un tutor illustrerà a studenti e insegnanti l’importanza dell’utilizzo di materiali sostenibili come la carta e il cartone per la salvaguardia dell’ambiente, fornendo informazioni sul tema dell’imballaggio in cartone rinnovabile, che si rigenera all’infinto senza lasciare una traccia sull’ambiente e attivo contro lo spreco alimentare, e materiale (gratuitamente) con gli studenti potranno cimentarsi.
Gli istituti scolastici possono iscriversi al Progetto delle Buone Idee entro il 30 novembre.

Scrivi un Commento