superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

La patata francese finisce nella zuppa

Una ricerca di mercato svela le modalità di consumo dei tuberi in Francia

La patata francese ?passata al setaccio?

FRANCIA. Per conoscere il consumatore di patate il comitato nazionale interprofessionale della patata (CNITP) ha affidato alla Sofres una ricerca di mercato. Il sondaggio,commissionato alla fine del 2002, prevedeva interviste a 900 casalinghe e i risultati sono stati resi noti il mese scorso.
Il primo dato rilevante è che in Francia il consumo è leggermente calato in relazione alla segmentazione dell’offerta, sebbene il 96% delle casalinghe ne faccia uso (contro il 97% del 1997). La modalità di preparare le patate dalle casalinghe menzionata principalmente rimane la zuppa di patate (52%), benchè nessun tubero nei negozi sia consigliato per quest?uso. Di seguito i francesi cucinano le patate bollite (40 %), al vapore (39%), rosolate (32%), fritte (26%), a fuoco lento (25%), o in purea (22%) mentre il 4% le cucina al micro-onde.
Per quanto riguarda il momento stesso dell?acquisto, il 2% delle casalinghe non dà nessuna importanza alla varietà, il 15% acquista sempre la stessa varietà per qualsiasi uso e il 57% dichiara di scegliere le patate in funzione della varietà, sapendo che è adatta a questo o a quell?uso (ma di conoscerne poco i nomi). Il primo criterio d?acquisto risulta l?aspetto, seguito alla pari dal prezzo e dalla varietà. Le indicazioni sulla confezione per l?uso del prodotto raccolgono solo il 7% delle preferenze. Forse se le indicazioni fossero più chiare ?.

Rielaborazione Fruitecom ©

(Visited 21 times, 1 visits today)
superbanner