VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

Banane: ridotte le quote per i tradizionali

UNICO commenta il cambiamento nel regolamento di importazione delle banane

COMUNICATO STAMPA U.N.I.C.O.

«Banane, ma non per tutti

Apprendiamo con forte disappunto che la Commissione Europea, ad insaputa delle associazioni che tutelano il settore, ha deciso di modificare il regolamento 896/01 per l’importazione delle banane (contingente C), incrementando la quota destinata agli operatori tradizionali (le solite multinazionali) dall’83% all’89% e riducendo la quota destinata agli operatori non tradizionali (in cui sono compresi anche consorzi che includono moltissimi piccoli operatori tradizionali del settore) dal 17 all’11%.

Riteniamo inammissibile e ingiustificato da parte della Commissione Europea un comportamento di questo genere, che non fa altro che recare danno a tutti i piccoli importatori europei che, se aiutati, sarebbero la vera spina nel fianco delle multinazionali che, lo ricordiamo, non sono contribuenti né italiani né europei, in quanto hanno le proprie sedi altrove.

Pare strano che il Presidente della Commissione Europa, Prof. Romano Prodi, da una parte ringrazi pubblicamente in televisione le piccole aziende italiane per il contributo fondamentale dato per l’ingresso in Europa, dall’altra non si accorga delle difficoltà nelle quali incorrono i piccoli importatori e maturatori delle banane a fronte di questa normativa.

Noi di UNICO ci facciamo portavoce di un malcontento diffuso, giustificato dal fatto che il settore della piccola impresa nell’ambito ortofrutticolo è sottoposto a continue vessazioni e, di questo passo, finirà per scomparire. Invitiamo pertanto pubblicamente le associazioni di categoria ANIPO e ANEIOA presenti assieme ad UNICO all’incontro tenutosi presso il Ministero delle attività produttive il 30 gennaio scorso, a prendere posizione e a sposare con noi la giusta causa della difesa dei piccoli operatori, che vedono ancora una volta ridurre i propri contingenti di importazione, con gravissime conseguenze per le proprie aziende.

Invitiamo le associazioni ad una battaglia comune in un’economia di mercato aperta e in libera concorrenza.»

U.N.I.C.O.
Unione Nazionale Italiana Commercio Ortofrutticolo
Via Jacopo Barozzi, 10 – 41058 Vignola (Modena)

(Visited 22 times, 1 visits today)