Cultiva_SuperMobile_12ago-4sett
Interpoma_topnews_1ago-11sett
Ingrosso

Piccoli frutti: prezzi all’ingrosso, lamponi in rialzo

Le quotazioni rilevate nei mercati di Milano, Genova, Verona, Torino, Cesena e Sardegna 

Il turismo compensa il calo di vendite dei piccoli frutti nelle grandi città e i prezzi nei mercati all’ingrosso italiani sono stabili, si registra solo un lieve aumento dei lamponi. Domina l’origine Italia anche se stanno calando i volumi dei mirtilli. La rilevazione di myfrui.it ha toccato i mercati di Milano, Genova, Torino, Verona, Cesena e Sestu per la Sardegna. E le fragole? C’è soprattutto prodotto di montagna del Trentino e le quotazioni cambiano a seconda della qualità, si va dai 10 ai 18 euro per il pacco da 2 kg.

A Milano con Arrigoni: “Scarseggia il lampone”

Nel mercato della capitale lombarda le quotazioni sono offerte a myfruit.it da Umberto Maffioletti della ditta Arrigoni Chiara. Un pioniere, 40 anni e oltre nel mercato dei piccoli frutti. “In questi giorni  sono in ripresa le quotazioni sui lamponi perché scarseggia, manca prodotto dall’estero, e si è alzato lievemente il prezzo. Siamo sui 12/13 euro e anche qualcosa in più per alcune varietà e la buona qualità ma la massa si situa in questa forbice. Il prezzo dei mirtilli è abbastanza stabile anche se ora si sono ridotte le quantità, siamo  alla fine con il prodotto piemontese presente con  le varietà tardive, si trova origine Trentino e Alto Adige con una fascia di prezzo dagli 8 ai 10 euro e fino a  11 per alcune partite. Sulle more c’è abbastanza prodotto nazionale“.

A Genova la costa compensa il calo cittadino

Al mercato di Genova non si sono registrati grossi cambiamenti nelle ultime due settimane come ci racconta Gregorio Della Rupe, anche lui un veterano del mercato. “Sono variazioni minime e i prezzi restano abbastanza stabili. Se Genova città sta perdendo quote di vendita per le chiusure estive la domanda di mercato viene compensata dalle località costiere“. Come va la stagione? “L’afflusso turistico è importante rispetto agli anni scorsi. Specialmente di stranieri. Certo che le incertezze politiche ed energetiche non aiutano”.

Le quotazioni a Verona, Torino, Cesena e Sardegna

Al mercato di Verona le quotazioni di questi giorni vengono illustrate da Andrea Bonizzi, agronomo e responsabile qualità e listino prezzi: “Mirtilli 10,5 euro, ribes 11, lamponi 13,5 e more 11,5. Si tratta soprattutto di prodotto italiano“.

Rilevanti le quotazioni del mercato di Cesena con i prezzi dei lamponi italiani che oscillano dai 16 ai 18,40 euro il kg, sostenuti anche i mirtilli a 13/15,50 mentre le more quotano 14/16 euro. E’ italiano anche il ribes rosso che si vende a 15/16 euro il kg. Al Caat di Torino sono queste le quotazioni: lamponi 13/14 euro il kg, mirtilli a 8/10 euro mentre le more quotano 11/12 euro il ribes rosso 10/12 euro il kg”.

Passando alla Sardegna dove il bilancio è illustrato da Emanuele Galimberti di Frutta 10 – azienda che opera al mercato alimentare della Sardegna di Sestu – che conferma l’incidenza su questo settore del mondo delle vacanze: “Il prezzo si è stabilizzato intorno ai 18 euro del pacco con 8 confezioni da 125 grammi con le 4 varietà. Le vendite sono aumentate grazie alle buone presenze turistiche”.

(Visited 207 times, 1 visits today)
superbanner