vog_topnews_07set-02nov
Frutta a guscio ed essiccata

Prugne della California: produzione in calo del 37%

prugne california
Redazione
Autore Redazione

Ma secondo le stime del consorzio dei produttori i quantitativi saranno sufficienti per la nuova stagione

Produzione in calo e tuttavia sufficiente a coprire il fabbisogno della stagione 2020/21. Questo, in estrema sintesi, il bilancio post raccolta del California Prune Board, il consorzio che riunisce 800 coltivatori e 28 confezionatori di prugne californiane.

“Quest’anno – spiega una nota del consorzio – il raccolto di prugne della California si è concluso nei tempi previsti. I produttori hanno superato le sfide degli incendi e la crisi del mercato causata dalla pandemia per raccogliere frutti di qualità superiore, caratterizzati da dimensioni ottimali. Dopo le previsioni a inizio stagione di un raccolto ridotto, ora si può stimare una produzione di 45mila tonnellate, con un calo del 37% rispetto all’anno precedente. In combinazione con le giacenze del 2019, gli operatori avranno un’offerta sufficiente per la nuova stagione di vendita.

Mentre i mercati a livello globale si adeguano a una “nuova normalità” – prosegue la nota – l’industria delle prugne della California rimane concentrata sul mantenimento dell’equilibrio tra domanda e offerta e sulla fornitura in sicurezza della frutta di qualità premium che il mondo si aspetta. I coltivatori di prugne della California svolgono un ruolo essenziale nella produzione di un prodotto premium che offre benefici per la salute, grande gusto, versatilità e durata a scaffale, tutti elementi fondamentali che corrispondono perfettamente a ciò che i consumatori desiderano nell’attuale contesto”.

Durante l’ultima campagna commerciale, rende noto il medesimo consorzio, l’export di prugne californiane è aumentato del 17%, mentre i conferimenti sul mercato statunitense sono cresciuti del 12%.

Donn Zea, executive director del California Prune Board, commenta: “Mentre la pandemia ha alimentato l’attenzione dei consumatori verso cibi sani, l’industria delle prugne della California ne promuove regolarmente il profilo nutrizionale e investe nella ricerca che valorizza i benefici per la salute. Ringraziamo i tanti consumatori che hanno scelto le prugne della California in questo periodo. Abbiamo intenzione di fare tutto il possibile per mantenere costante la fiducia che ci hanno accordato”.

La California è il maggiore produttore al mondo di prugne essiccate, con una produzione di circa il 40% dell’offerta mondiale, concentrata nelle valli di Sacramento e San Joaquin.

(Visited 20 times, 1 visits today)