superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic
Eventi e Fiere

Fruit Attraction, è iniziato il countdown

Avatar
Autore Redazione

Domani si aprono i battenti del salone madrileno. Sono tante le aziende italiane che parteciperanno alla kermesse

Continua la carrellata delle aziende italiane che saranno presenti a Fruit Attraction (Madrid, 4-6 ottobre).

Il modello Cpr System

Dopo oltre un anno dal debutto Cpr System Iberia si presenta a Fruit Attraction (stand 4C12 al padiglione 4) con un buon pacchetto di clienti conquistati in brevissimo tempo.

Sarà un’occasione importante di incontro e confronto con gli operatori presenti in fiera per poter toccare con mano le opportunità offerte dal modello Cpr.

Un modello che, come avviene in Italia, si caratterizza per un’equa gestione dell’intera filiera, senza sbilanciamenti tra i diversi attori, dalla produzione alla distribuzione.

Efficienza, attenzione all’ambiente, gestione circolare dei flussi di movimentazione sono le caratteristiche che contraddistinguono Cpr System Iberia che oggi lavora con un centro logistico che si occupa del lavaggio e della distribuzione delle casse, situato a Valencia. La Spagna in questo momento, vive le difficoltà di tutti a causa dell’impennata dei costi energetici e un equo modello di gestione etico e competitivo come Cpr System Iberia è in grado di offrire servizi particolarmente apprezzati da tutta la filiera.

Fruit Attraction sarà una occasione per conoscere da vicino tutte le novità del modello Cpr System Iberia che opera sul mercato spagnolo da oltre un anno.

Zespri celebra a Madrid un importante anniversario

Zespri avrà ancora una volta una presenza di rilievo al Fruit Attraction (), dove celebrerà il 20esimo anniversario del Zespri Global Supply Program.

Lo stand sarà la cornice perfetta per Zespri per dare ancora maggiore rilevanza al suo programma distributivo di dodici mesi, nato due decenni fa con l’obiettivo di offrire una fornitura continua dei frutti, mantenendo sempre uno standard qualitativo d’eccellenza 365 giorni l’anno. L’azienda che possiede piantagioni in entrambi gli emisferi ha da sempre implementato un sistema di controllo qualità esaustivo attraverso dodici fasi e progettato in modo da far gustare ai consumatori i propri kiwi durante tutto l’anno, rafforzando così il suo posizionamento di brand di riferimento a livello internazionale.

Il programma Zespri Global Supply si fonda su tre pilastri che certificano la qualità finale del prodotto: coltivazione sulle suddette piantagioni, sempre nel rispetto dei loro rigorosi standard e tecniche ad hoc; stoccaggio in condizioni ottimali e trasporto adeguato ai codici per il monitoraggio dettagliato e la tracciabilità.

La sostenibilità è, quindi, un’altra caratteristica chiave, dalle colture e dai centri di confezionamento ai suoi mercati. Pertanto, l’obiettivo di Zespri è quello di raggiungere il 100% di imballaggi riutilizzabili entro il 2035. Inoltre, l’azienda lavora per avere un’impronta di carbonio positiva, per continuare ad adattarsi ai cambiamenti climatici e per promuovere uno stile di vita sano con vari programmi educativi presentati durante tutto l’anno.

Zespri parlerà dei seguenti temi nel suo spazio in occasione del Fruit Attraction, in cui, inoltre, tutti i partecipanti potranno scoprire in prima persona l’ottimo gusto del kiwi Zespri, un frutto che è diventato un punto di riferimento nel settore a livello globale per il suo straordinario standard di qualità.

Il Civ con l’innovazione nel melo

Il Civ – Consorzio italiano vivaisti di San Giuseppe di Comacchio (Ferrara), parteciperà a Fruit Attraction con uno proprio spazio all’interno della area collettiva organizzata dal Cso di Ferrara (padiglione 08 stand D03).

“Il Consorzio ferrarese – dice il presidente Mauro Grossi – sarà presente con le sue ultime innovazioni varietali. Per quanto riguarda il melo presenteremo un portfolio estremamente articolato: dalle varietà precoci alle tardive; rosse, verdi e/o gialle, bicolori; eco-sostenibili a basso impatto ambientale; resistenti alla ticchiolatura e con ottime caratteristiche di lunga conservazione ed eccellente qualità organolettiche”.

“La varietà Civm49pbr, lanciata sul mercato dal licenziatario esclusivo Vog con il marchio RedPop, ha già fatto registrare dalla scorsa campagna commerciale un ottimo riscontro da parte dei consumatori sia in Europa, UK e in alcuni Paesi Oltremare. La mela, dolce e croccante, si caratterizza per una colorazione rosso carminio, con la buccia leggermente striata: bella alla vista ed appagante al palato. La nuovissima varietà di melo Civm65 sviluppata dal licenziatario esclusivo europeo Rajpol nonché l’interessante varietà Civm35 ed altre selezioni avanzate Civ attualmente in fase di sviluppo saranno presenti al nostro Stand della fiera madrilena”.

“Per quanto riguarda il portfolio fragole Civ– spiega il presidente Grossi  – oltre al presidio delle varietà Civ per il Nord Europa (Clerypbr e Muranopbr), ci stiamo oggi focalizzando anche sul bacino del Mediterraneo per aumentare il peso sul mercato delle nostre varietà da sud, grazie a partnership di rilievo. In particolare la recentissima varietà Shayda/Civl519 – nuova varietà di fragola a basso fabbisogno di freddo particolarmente adatta per Spagna e Marocco – in questa prossima stagione dovrebbe rappresentare oltre 12 milioni di piante coltivate principalmente in Spagna grazie alla nostra rete di aziende partner e collaboratori nella zona di Huelva (sud della Spagna) con grandi player locali (cooperative, produttori ed aziende di export)”.

Nonostante il contesto poco roseo – continua Grossi – per rispondere alle esigenze di produttori e consumatori, il Civ prosegue  l’attività di ricerca e sviluppo sul medio-lungo termine, grazie al proprio programma di breeding melo/fragola caratterizzati da pilastri come la naturale rusticità, la facilità di coltivazione, produttività, la lunga conservazione e shelf-life, le elevate caratteristiche organolettiche dei frutti, l’aspetto estetico distintivo, l’adattabilità a diverse condizioni pedoclimatiche (per produzione convenzionale, integrata e biologica), la resistenza alle più importanti patologie ed una sempre maggiore eco-sostenibilità (ad esempio ridotte esigenze idriche e nutrizionali) che ricoprono un ruolo centrale nel programma di miglioramento genetico del Civ”.

“Durante la fiera madrilena – conclude – il Civ avrà modo non solo di presentare le ultime novità di melo/pero/fragole ai principali operatori del settore ma soprattutto di incontrare i nostri licenziatari/partner internazionali con cui abbiamo partnership/collaborazioni di tipo strategico-operativo a livello globale”.

Fonte: Cpr System – Zespri – Civ

(Visited 108 times, 1 visits today)
superbanner