Interpoma_topnews_1ago-11sett
Aziende

Alfonsino cresce: +130% di fatturato e +190% di incremento del personale

alfonsino food delivery
Avatar
Autore Redazione

Round di finanziamento di 436mila euro con una campagna di equity crowdfunding che ha segnato un overfunding del 125%

Ancora in crescita i numeri di Alfonsino, il food delivery made in Italy, di cui abbiamo scritto nei giorni scorsi qui. Il servizio chiude il 2020 con risultati ben più alti delle aspettative: quasi 9 milioni di euro di piatti consegnati nel 2020 (grazie a oltre 300mila consegne) pari al 265% rispetto all’anno precedente.

Oltre 800 rider e mille partner all’attivo ed un round di finanziamento di 436mila euro con una campagna di equity crowdfunding che ha segnato un overfunding del 125%.

 Il Food Delivery ha conquistato l’Italia ed è in continua crescita in tutto il Paese. Secondo quanto riportato dall’Osservatorio e-commerce B2c del Politecnico di Milano e di Netcomm, nel 2019 è stato il primo comparto del mercato online con un fatturato di 556 milioni di euro. Il trend positivo dell’anno della pandemia ha visto tra i protagonisti Alfonsino Delivery, con una crescita straordinaria in termini di fatturato e di personale: +130% di fatturato ed Ebitda positivo e +190% di incremento dei lavoratori.

Food delivery 100% italiano

A differenza dei principali player del settore, Alfonsino è un food delivery 100% italiano, che ha posto attenzione sulla centralità del cliente, sulla qualità e affidabilità del servizio, promuovendo sostenibilità ed innovazione e puntando a creare occupazione nei piccoli centri in cui è presente.

Grazie ad Alfonsino sushi, pizza, hamburger e tanto altro giungono direttamente a domicilio in pochi minuti, prenotando in modo rapido ed immediato in due modi: tramite la chat di Facebook, senza credenziali, grazie al chatbot nativo sviluppato in-house, oppure scaricando l’app di Alfonsino disponibile gratuitamente su App Store e Google Play Store dove si ha anche, la possibilità di tracciare in tempo reale il rider che consegnerà il pasto, dalla presa in carico all’assistenza dedicata post consegna.

Il food delivery italiano che ha creato un legame umano, quasi affettivo, tra chi consegna e chi ordina e riceve il cibo a domicilio, punta a raccogliere 1.500 ristoranti nei prossimi 10 mesi ed assumere tremila rider entro il 2022.

(Visited 278 times, 1 visits today)