VOG_topnews_28ott-25nov
Aziende

Oranfrizer presenta in Cina la collezione di arance rosse

Oranfrizer_China
Redazione
Autore Redazione

Più quantitativi di arance rosse per il mercato cinese. Settimana prossima all’FHC China di Shanghai la presentazione della “collezione di arance rosse: Tarocco Ippolito, Tarocco Sciara, Tarocco Meli e Tarocco Sant’Alfio

In Cina le prime arance rosse italiane sono sbarcate l’anno scorso, con Oranfrizer, realtà siciliana di riferimento del mondo ortofrutticolo, pioniere in questo progetto con 60 tonnellate che andarono esaurite in pochi giorni. Quest’anno l’offerta potrà essere maggiormente diversifica e sopratutto l’export potrà iniziare sin dall’inizio della stagione che inizierà a dicembre con ottime premesse dal punto di vista qualitativo come ci ha spiegato Salvo Laudani, marketing manager dell’azienda, recentemente a Fruit Attraction.

La novità che l’azienda presenterà in Cina in anteprima dal 12 al 14 novembre a Shanghai durante  la manifestazione FHC China che attira apecialisti del settore Food and Beverage provenienti da tutto il mondo, sarà la collezione di arance rosse: Tarocco Ippolito, Tarocco Sciara, Tarocco Meli e Tarocco Sant’Alfio. Un investimento importante per l’azienda siciliana che ha aumentato con ulteriori 25 ettari questa coltura proprio con l’obiettivo di aumentare le esportazioni in Cina. “La raccolta e la distribuzione della prossima stagione si estenderanno da dicembre a maggio, un arco di tempo ampio apprezzato dagli importatori; sia nel 2018 che nel 2019 le arance rosse più tardive sono state sui mercati italiani ed esteri persino durante la prima settimana di giugno” spiega l’azienda in una nota.

Oranfrizer, inoltre, a Shanghai avrà anche il compito di rappresentare l’Italia all’interno del progetto internazionale del Centro Servizi Ortofrutticoli “The European Art of Taste”, nato per  valorizzare e potenziare in Asia la conoscenza e la performance dei frutti italiani.  “Il nostro primo mercato da soddisfare sarà sempre quello italiano, è il più importante che serviamo, siamo contemporaneamente orientati all’export di alta qualità – spiega Nello Alba, ceo di Oranfrizer – nel primo semestre del 2019 abbiamo aperto uno dei mercati più importanti e difficili da raggiungere, quello cinese. Durante il test le 60 tonnellate di arance rosse che abbiamo attentamente selezionato e spedito dall’Italia sono state distribuite a Pechino, Shanghai, Ningbo e Guangzhou. Visti i buoni risultati, qui in Sicilia, abbiamo investito in campo per aumentare l’offerta. Abbiamo adeguato e ampliato le produzioni al fine di coprire la domanda di tutti i nuovi mercati. Nel 2020 saranno disponibili circa 500 tonnellate di arance rosse in più rispetto all’anno scorso”.

Scrivi un Commento