Trend e Mercati

Bio, veg, halal o kosher. È tempo di consumi identitari

ProdottiLifeStyle2
Redazione
Autore Redazione

Con il cibo costruiamo la nostra identità. Le vendite di prodotti “lifestyle” cresciute del 10,7% rispetto al 2016, giro d’affari superiore a 2 miliardi di euro

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei. Attraverso il cibo, spiegano i ricercatori dell’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy, il consumatore costruisce la propria identità, definisce il proprio “stile di vita”.

Su circa 60mila prodotti del mondo food analizzati, l’Osservatorio ne ha selezionati 7mila “lifestyle”: prodotti, venduti nei supermercati e ipermercati, che riportano in etichetta o sul packaging claim e loghi come biologico, idoneo ad uno stile di vita vegetariano o vegano, halal o kosher.

Nel 2017 le vendite dei prodotti lifestyle sono aumentate del 10,7% rispetto al 2016 raggiungendo un valore superiore ai 2 miliardi di euro. Un settore che continua a crescere anche senza la pressione promozionale che è calata di mezzo punto percentuale.

ProdottiLifeStyle

In questo comparto il biologico continua a fare la parte del leone: nel 2017 le vendite sono aumentate di quasi il 15% arrivando a pesare per il 3,3% sulle vendite complessive dei prodotti alimentari del perimetro dell’osservatorio Immagino. Sono due, spiega la ricerca, i principali fattori alla base del successo: da un lato la maggiore attenzione della distribuzione moderna nella diffusione dei prodotti biologici e dall’altro l’espansione dell’offerta che nel 2017 è aumentata del 25% arrivando ad incidere per l’8% sui prodotti alimentari venduti nei supermercati e ipermercati.

Subito dietro il biologico, sempre nel comparto lifestyle, ci sono i prodotti veggie,  legati ad uno stile di vita vegetariano o vegano. Lo scorso anno i prodotti veggie hanno registrato un aumento di vendite pari al 9,8% rappresentando il 3,7% dei prodotti in vendita.

Scrivi un Commento