solarelli_topnews_16-30set
Trend e Mercati

Marca del Distributore, 266 milioni di vendite in più

MDD_segmentazione

Presentato il 14 Rapporto Annuale della Marca del Distributore a Bologna. Crescono i prodotti premium, migliorano le vendite nel Sud, soffre il mainstream

Se il primo giorno è stato evidenziato con forza il ruolo da primo attore che i prodotti a marchio del distributore vogliono avere all’interno del sistema paese (vedi qui), il secondo giorno di Marca ha puntato i riflettori sui dati più specifici di prodotti MDD, attraverso il consueto Rapporto annuale sull’evoluzione della Marca Commerciale, realizzato in collaborazione con IRI e presentato dal vice president retail Gianmaria Marzoli.

RapportoAnnualeMarca2018

La crescita è positiva anche nel 2017: il fatturato cresce con 266 milioni di euro di vendite in più nel Largo Consumo Confezionato (LCC), con un incremento a volume dell’1,7% e a valore del 2,7%. E il Sud, questa volta, riserva soddisfazioni  con il maggior tasso di crescita (+4,1%) rispetto a Nord e centro e con una quota quota di mercato del 13,1%, sicuramente in miglioramento anche comunque ben distanziata dalla media nazionale del 18,5%.

È aumentato anche l’assortimento nei vari canali della Gdo: +5,5% negli Ipermercati, +10% nei Supermercati, +7,8% LPS – Libero Piccolo Servizio, +9,5% nei Discount. E attenzione a quest’ultimo canale sempre più in fermento in Italia con il prossimo arrivo di un altro colosso dello scacchiere internazionale coma Aldi: la MDD nei discount raggiunge il 57% della quota di mercato.

Un aspetto che emerge con forza dal Rapporto di quest’anno, una tendenza in realtà già in evidenza da qualche anno a questa parte, è la capacità da parte della MDD di saper arrivare prima sui trend più evidenti del mercato e che stanno caratterizzando la crescita complessiva dei consumi alimentari degli ultimi anni: non a caso i prodotti commerciali hanno i tassi maggiori di crescita nei segmenti Premium (+17,9%), Bio-Eco (+10,5%) e funzionale (+ 10,2%).

MDD_Premium

“Le famiglie consumano stabilmente tutti i nuovi prodotti salutistici, biologici, vegetariani e per intolleranti. Generano lo sviluppo dell’offerta della Marca del Distributore e generano valore nel carrello della spesa – ha evidenziato Marzioli -. Ma non dimentichiamoci del mainstream: ci sono 32mila referenze che non crescono e sono il grosso del mercato”.

MDD_Mainstream

Nella tavola rotonda – che affronteremo in un altro approfondimento -, coordinata questa volta dal professor Guido Cristini, docente di Marketing dell’Università di Parma, non sono mancati molti spunti e dibattiti, anche dialetticamente molto accesi, affrontati da tre figure di riferimento del mondo della Gdo come Mario Gasbarrino (Unes/U2), Francesco Avanzini (Conad) e Maura Latini (Coop Italia).

Scrivi un Commento