superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic
Trend e Mercati

Un’ottima stagione per le fragole Candonga

La varietà principe della fragolicoltura italiana ha retto bene un’annata atipica. Il punto della situazione con Carmela Suriano

«Quest’anno l’elemento che ha caratterizzato la campagna delle fragole è stato sicuramente l’allungamento della stagione». Almeno un mese ci conferma Carmela Suriano, General Manager di Planitalia, azienda del gruppo spagnolo Planasa con sede in Basilicata a Policoro (MT), nonché leader europeo nella produzione di nuove varietà di frutta, tra cui anche la fragola. Da metà maggio, come di consuetudine, la fine della produzione si è spostata a metà giugno. «Quello che è successo quest’anno fa riflettere: è fondamentale avere varietà di fragole che non concentrino la produzione in poche settimane altrimenti, in una stagione come questa, ci possono essere situazioni che mettono in serie difficoltà i fragolicoltori.

«E’ emblematico il caso della Sicilia. L’introduzione di piante in vasetto e varietà precoci ha determinato una produzione abbondante, concentrata nei mesi di gennaio e febbraio, in presenza di una domanda interna ed estera limitata a causa del freddo e per la concorrenza esercitata da altri Paesi, come Spagna e Marocco. La scalarità di produzione e la qualità della fragola sono elementi fondamentali per fare reddito.

La varietà Candonga, per esempio, ha prodotto per circa 5 mesi con scalarità, mantenendo inalterate la pezzatura e le qualità organolettiche dei frutti. Il 2013 è stata una campagna eccezionale per Candonga ; le quantità prodotte per ettaro e il risultato economico per i produttori è molto positivo. La fragola prodotta nel nostro Paese,considerando i costi di produzione, deve posizionarsi su una fascia di mercato medio alta dove una fragola come Candonga fa la differenza.

(Visited 20 times, 1 visits today)
superbanner