Pink Lady_top news_10-23giu_2024
Retail

Conad Nord Ovest riforesta la città di Aosta

Avatar
Autore Redazione

Obiettivi la riqualificazione delle zone industriali e la lotta al cambiamento climatico. La collaborazione con Rete Clima

Conad Nord Ovest partecipa attivamente all’iniziativa Forestiamo insieme l’Italia attraverso un progetto di tutela ambientale nel comune di Aosta, in collaborazione con Rete Clima, ente non profit che promuove azioni di Corporate social responsibility (Csr), di sostenibilità̀ e di decarbonizzazione.

L’intervento di forestazione

Il terreno oggetto di intervento è ai margini di una delle zone industriali della città di Aosta, nei pressi di un importante snodo ferroviario per la regione. La forestazione in queste zone semi-periferiche esprime il suo maggior potenziale: i servizi ecosistemici forniti dagli alberi e dagli arbusti andranno infatti a mitigare l’inquinamento generato dalle fabbriche e dal traffico.

L’intervento di forestazione si è svolto ieri e ha visto la piantagione di specie autoctone appartenenti ai tipi forestali presenti in fondovalle nella regione valdostana, tra cui frassino maggiore e orniello, acero campestre, acero di monte, acero riccio, ontano, pino silvestre e arbusti quali rosa campestre, evonimo, ligustro, frangola. Ad assistere all’evento l’assessore all’ambiente del Comune di Aosta, Loris Sartore.

L’intervento di forestazione urbana si inserisce nell’ambito del protocollo d’intesa che l’amministrazione ha siglato con Rete Clima ente non profit del terzo settore che propone il progetto ForestaItalia in diverse regioni italiane. Il Comune di Aosta ha individuato un’area adatta alla creazione di un vero e proprio bosco urbano, il primo esempio nella città, realizzato a cura di Rete Clima che se ne prenderà cura per tre anni. Verranno messe a dimora 800-1.000 piante di diverse essenze arbustive e d’alto fusto.

Gli obiettivi del progetto

Esprimendo soddisfazione per la collaborazione nata con Rete Clima e grazie al contributo concreto di Conad Nord Ovest, Loris Sartore, ha dichiarato: “L’intervento rappresenta innanzitutto un interessante contributo al contrasto ai fenomeni di cambiamento climatico per quanto attiene al riequilibrio delle emissioni di CO2. Impegno che l’amministrazione ha assunto con l’adesione al Patto dei sindaci per il clima e l’energia. L’area inoltre assolverà anche a una funzione di attenuazione dei picchi di calore dei mesi estivi, e contribuirà ad accrescere la biodiversità sia vegetale, sia animale, e a migliorare la qualità dell’aria, esercitando una funzione di filtro per gli inquinanti. Inoltre, potrà costituire l’occasione per le scuole di scoprire la natura in città, oltre a rappresentare un’oasi di svago e di relax a due passi da casa. Piantare alberi e ricostruire gli ambienti naturali è una delle più importanti azioni che possiamo fare per contribuire ad aumentare l’equilibrio nel rapporto uomo-ambiente”.

“Prendere parte a questo progetto che mira a sostenere il futuro, partendo dal presente, ci rende davvero orgogliosi – afferma Adamo Ascari, Amministratore delegato di Conad Nord Ovest – Un impegno importante, con l’obiettivo di tutelare la naturalità del territorio locale e la diffusione di una cultura sostenibile. Contribuire a rinaturalizzare il territorio italiano ci fa sentire ancora di più parte del grande progetto Sosteniamo il futuro Conad, per noi così importante. Grazie alla partecipazione di tutta la Cooperativa, col coinvolgimento diretto di soci e collaboratori, partecipiamo concretamente ad aiutare i nostri territori: insieme, siamo la differenza“.

“Siamo orgogliosi di fare un regalo all’ambiente e alla Comunità attraverso una importante iniziativa di forestazione in un’area di grande bisogno. Una dimostrazione concreta del nostro impegno per il territorio e per la crescita e il benessere della Comunità in cui operiamo. Noi Soci per primi conosciamo infatti molto bene l’importanza di ogni azione quotidiana per il domani e per questo vogliamo fare la nostra parte partecipando a questo bellissimo progetto. – afferma Alessandro Pluda, socio e consigliere di amministrazione Conad Nord Ovest, insieme ai Soci del territorio – Occorre partire dai piccoli gesti di ciascuno per arrivare ad ottenere un beneficio collettivo, optando per scelte di vita il più sostenibili possibile, per garantire alle nuove generazioni un futuro migliore, più accogliente e più green. Naturalmente ci preme ringraziare tutti i nostri clienti che hanno partecipato attivamente all’iniziativa presso i nostri punti di vendita contribuendo in maniera diretta ed efficace a questo progetto”.

“L’intervento di oggi rappresenta un’occasione importante di sinergia tra aziende, enti tecnici,  amministrazione pubblica e territorio: l’occasione per fare “ciò che serve là dove serve”, un claim che rappresenta perfettamente il senso ultimo della Campagna Foresta Italia di Rete Clima, in cui si inserisce l’importante Campagna del 60mo di Conad “Forestiamo insieme l’Italia”. Per noi è motivo di orgoglio aver accompagnato Conad in questa attività, che rappresenta un altro importante passo di quel “giro d’Italia forestale” che nei prossimi mesi ci vedrà lavorare a stretto contatto con le Cooperative di Conad su tutto il territorio nazionale”, sottolinea Paolo Viganò, fondatore e carbon manager di Rete Clima.

La campagna Foresta Italia

L’iniziativa Forestiamo insieme l’Italia è parte della campagna Foresta Italia, patrocinata dal ministero della Transizione ecologica e dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e prevede entro il 2023 la piantagione di 20mila alberi su tutto il territorio nazionale – mille in ciascuna regione – grazie al prezioso aiuto delle cooperative, dei soci e dei clienti, i quali hanno partecipato alla campagna di forestazione nei punti di vendita lungo tutto il territorio nazionale. A partire dal primo maggio e fino al 30 giugno, infatti, attraverso l’acquisto di prodotti a marchio Conad, i clienti hanno contribuito facendo arrivare parte del ricavato, a questo importante progetto di tutela ambientale.

Le attività di forestazione rientrano nella strategia concreta di sostenibilità di Conad Sosteniamo il Futuro, basata su tre dimensioni: ambiente e risorse, persone e comunità, imprese e territorio.

Fonte: Conad Nord Ovest

(Visited 214 times, 1 visits today)