Reparto Ortofrutta

Auchan, al via la blockchain in Italia sulla filiera delle carote

AuchanBlockchainCarote2

Da maggio è possibile tracciare tutte le carote della filiera Auchan, fornite dall’Azienda Agricola Giannantoni. La blockchain in Italia fa parte di un progetto internazionale dell’insegna francese

Come annunciato lo scorso novembre, anche Auchan ha deciso di iniziare a tracciare le sue filiere alimentari in Italia attraverso l’utilizzo dell’ormai famosa tecnologia blockchain all’interno di un progetto di respiro internazionale. Il via ufficiale, naturalmente con App di supporto per scansionare il Qr Code, è partita questo mese, a maggio, e il primo prodotto protagonista sono le carote di filiera.

“In collaborazione con Big Group, start-up italiana e TE-Food, partner tecnologico di Auchan Retail, tutte le fasi della vita del prodotto possono essere accessibili ai consumatori, in completa trasparenza. La App Filiera Auchan è disponibile sia su Play Store che su AppStore. Fornisce informazioni sulla varietà, il calibro, la categoria, l’origine e la zona di produzione, con la geolocalizzazione dell’azienda agricola di coltivazione, sulle caratteristiche di produzione, i valori nutrizionali e anche le ricette consigliate di stagione”.

Le carote di filiera di Auchan sono fornite dall’Azienda Agricola Giannantoni, situata nell’Altopiano del Fucino in Abruzzo e partner storico del player francese. In generale tutte le carote della filiera provengono, oltre che dall’Abruzzo, anche da Lazio, Sicilia, Veneto ed Emilia-Romagna.

“La raccolta avviene nel momento ottimale, secondo la zona di coltivazione – spiega Auchan –. Vengono individuati gli appezzamenti di terreno destinati al prodotto di filiera e ad ogni parcella di terreno viene attribuito un codice identificativo che accompagnerà il prodotto lungo tutto il percorso dal campo fino allo scaffale. Le varietà di carota selezionate sono certificate Non OGM. La coltivazione, inoltre, segue i principi della Produzione integrata, nel rispetto dell’ambiente, attraverso un minore ricorso agli interventi chimici ed al risparmio di risorse idriche. I Residui chimici sono molto inferiori rispetto ai limiti di Legge (-50%) e non vengono effettuati trattamenti post-raccolta”.

Dopo le carote sarà la volta della filiera del pollo, che verrà tracciata sempre con la tecnologia blockchain a partire da giugno, Lanciate nel 2000, ad oggi le Filiere Auchan sono più di quaranta.

Scrivi un Commento