sorma_topnews_17giu-1lug
Reparto Ortofrutta

Lidl, cresce il nuovo format metropolitano, accordo con Supermercato24

In via Bezzi a Milano riapre con il nuovo format ecosostenibile lo storico punto vendita nato nel 1998. Al via anche la partnership con il player italiano della spesa on line

Dopo sei mesi di chiusura per lavori di demolizione e ricostruzione, domani giovedì 24 gennaio, verrà nuovamente riaperto al pubblico il punto vendita Lidl di via Bezzi a Milano. Si tratta del terzo negozio di nuovissima generazione dell’insegna tedesca in città dopo il primo, inaugurato un anno fa in via Pietro Giordani (vedi qui) al quale ne è seguito un secondo in viale Monza.

Anche in questo caso l’insegna tedesca punta sul nuovo format, completamente ecosostenibile: classe energetica A+, impianto fotovoltaico da 50kW, postazioni di rifornimento per auto elettriche o ibride, copertura di verde sul tetto di 1845 metri quadrati, 100% dell’energia utilizzata all’interno che proviene da fonti rinnovabili.

Vi lavoreranno all’interno 48 collaboratori, di cui 16 nuovi assunti, su una superficie di vendita di poco più di 1300 metri quadrati e un assortimento che punta in modo deciso verso l’italianità con l’80% di referenze made in Italy. «L’italianità è ormai trasversale in tutto quello che facciamo in Lidl in Italia» ha affermato Emilio Arduino, amministratore delegato servizi centrali e sviluppo immobiliare, presente durante l’anteprima per la stampa insieme a Luca Boselli, amministratore delegato finanza.

LucaBoselli_EmilioArduino_Lidl

Da sinistra: Luca Boselli e Emilio Arduino

Dal 2015, infatti, il Cda è tutto italiano e vi è un focus particolare verso il localismo. «Facciamo approfondimenti sul territorio per promuovere fornitori locali. In questo modo ci accreditiamo con i clienti italiani e allo stesso tempo diamo la possibilità ai fornitori italiani di accreditarsi in tutto il mondo, poiché esportiamo poi i prodotti italiani all’interno dei nostri punti vendita». In questa direzione va anche la linea di prodotti “FDAI – Firmato dagli agricoltori italiani“, tutti caratterizzati da materi italiane tracciate.

La nuova apertura milanese rientra all’interno di piano nazionale di investimenti che nel 2019 sarà di 350 milioni di euro con l’apertura di altri 40 nuovi supermercati. «Siamo un’azienda italiana, ci sentiamo fortemente italiani e investiamo nelle risorse umane, un elemento di valore per noi» ha sottolineato Boselli che ha definito ambiziosi i nuovi progetti del colosso tedesco in Italia.

Non manca, infine, un’altra novità importante: Lidl, infatti, ha annunciato la partnership con Supermercato24, l’ormai famoso attore della spesa on line con consegna a domicilio. La spesa a casa in un’ora agli stessi prezzi del punto vendita, attiva ora in 11 negozi di Milano, 10 di Roma e da poco 5 a Verona, a fine mese sbarcherà anche a Bologna, Mantova, Forlì, Cesena, Modena, Pesaro Urbino, Ravenna e Rimini.

 

Scrivi un Commento