Cultiva_SuperMobile_12ago-4sett
Interpoma_topnews_1ago-11sett
Prodotti

Alle porte la stagione del pomodoro di Cavallino

Dalla laguna veneziana una piccola produzione di nicchia. Ne parliamo con Roberto Orazio.

La stagione del pomodoro di Cavallino inizierà a giorni, leggermente in ritardo rispetto al solito a causa dell’andamento climatico e di operazioni di trapianto dell’ultimo anno, ma a breve, anche se è difficile quantificare i volumi, alcuni mercati ortofrutticoli verranno riforniti con questa specialità della laguna veneziana che coinvolge i comuni di Cavallino-Treporti, Lio Piccolo e le Mesole: “la stagione inizia a giugno e terminerà tra settembre e ottobre”. A parlarci è Roberto Orazio, che insieme al figlio Renzo conduce l’attività di famiglia, Ortofrutta San Marco, da tre generazioni: “Abbiamo un’attività all’ingrosso, una commerciale e una logistica con la quale riforniamo alcuni mercati ortofrutticoli”, tra quali, sin dal 1981, quello di Milano. “Forse siamo stati proprio i primi in questa piazza con il nostro pomodoro”. Molte le varietà che caratterizzano il pomodoro di Cavallino, dal cuore di bue, al tondo liscio a quelli ovali e allungati: “Probabilmente il più coltivato in questo momento dai produttori locali è proprio il cuore di bue, a causa della richiesta del mercato”.
Piccoli è bello, ma anche difficile: “Negli ultimi anni la produzione del nostro pomodoro ha subito un calo del 40/50%”. Il motivo?: “Il lavoro nei campi è troppo elevato e la remunerazione non compensa gli sforzi”. Il prezzo medio all’ingrosso, infatti, si aggira tra i 50 e i 70 centesimi al kilo, con il quale si pareggiano a malapena i costi di produzione, sicché, molti hanno optato per attività più redditizie, magari legate al fiorente turismo della vicina Venezia. Gusto e sapore sono le peculiarità organolettiche: “La salinità è il timbro fondamentale quando si assaggiano i nostri pomodori, dovuti al terreno che si trova in piena laguna e lo rende per certi versi simile a quello di Pachino”. La coltivazione avviene sostanzialmente in serra. Il tentativo di formare un Consorzio è praticamente tramontata a causa di disaccordi politici locali.

(Visited 49 times, 1 visits today)
superbanner