Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07
Piccoli Frutti

Gdo e piccoli frutti: a Firenze delude la qualità

Visitati 18 punti di vendita di 12 gruppi distributivi. Prevedibile vuoto d’offerta per il ribes, ecco il mirtillo italiano

Torna l’appuntamento con le rilevazioni dell’Osservatorio Piccoli frutti. Rilevazioni che oggi, 25 maggio, hanno interessato la zona urbana di Firenze. In particolare, sono stati visitati 18 punti di vendita di 17 insegne appartenenti a 12 gruppi della grande distribuzione organizzata (Gdo). Le insegne in questione sono: Aldi, Carrefour, Carrefour express, Carrefour Market, Conad City, Conad Sapori e Dintorni, Conad Superstore, Coop, Dpiù, Esselunga, Eurospin, Lidl, Naturasì, Pam, Pam local, Penny, TuoDì.

Assortimento: manca il ribes, entra il mirtillo italiano

Nella categoria dei piccoli frutti nei punti di vendita visitati erano presenti da un minimo di due a un massimo di 10 referenze, con una media di 4,1 referenze per punto di vendita.

Nei 18 punti di vendita visitati dove è presente un assortimento di piccoli frutti: il 33% ha in assortimento Fragole; il 6% ha in assortimento Fragoline di bosco; il 78% ha in assortimento Lamponi; l’89% ha in assortimento Mirtilli; il 56% ha in assortimento More; il 6% ha in assortimento Ribes rosso e nessuno (0%) ha in assortimento Tris.

Come si poteva prevedere inizia a mancare il ribes: il buco d’offerta è determinato dal gap tra la conclusione della campagna dell’emisfero sud e l’inizio di quella dell’emisfero nord. Intanto, però, nei negozi si comincia a vedere mirtillo italiano.

Ampiezza di gamma

Il 22% dei punti di vendita con i piccoli frutti in assortimento ha un’unica referenza in vendita. Il 39% dei punti di vendita con i piccoli frutti in assortimento ha due o tre referenze in vendita; il 39% dei punti di vendita con i piccoli frutti in assortimento ha quattro o più referenze in vendita.

Qualità non soddisfacente

Per qualità si intende la sanità del prodotto, misurata in termini di: assenza di difetti rilevanti; prodotto sano ma in condizioni non ideali (non fresco, stanco, avvizzito, opaco, senza pruina); presenza di frutti rovinati e succo; presenza di frutti guasti e muffe.

In generale, le rilevazioni a Firenze hanno verificato un livello qualitativo scadente, solo di rado soddisfacente, probabilmente a causa della lunga permanenza a scaffale.
I gruppi con la migliore qualità sono risultati Lidl e NaturaSì.

Prezzi di vendita

Fragoline di bosco: 32,25 euro/kg
Lamponi (22 rilevazioni): min. 11,92 euro/kg – max. 29,60 euro/kg – media 19,79 euro/kg
Mirtilli (32 rilevazioni): min. 7,98 euro/kg – max. 26,24 euro/kg – media 17,01 euro/kg
More (13 rilevazioni): min. 15,12 euro/kg – max. 25,44 euro/kg – media 21,66 euro/kg
Ribes rosso: 22,24 euro/kg
Tris (6 rilevazioni): min. 9,96 euro/kg – max. 24,60 euro/kg – media 16,79 euro/kg
Totale generale (75 rilevazioni): min. 7,98 euro/kg – max. 32,25 euro/kg – media 18,89 euro/kg.

Brand

Nei punti di vendita visitati sono presenti i piccoli frutti di un totale di 22 brand. Il brand con i prezzi mediamente più elevati della categoria è risultato Bionest. Il brand con i prezzi mediamente più bassi per i mirtilli è risultato Frutas de Andalucia, seguito da Alma.

Confezioni

Il 66% delle referenze rilevate nel prodotto mirtilli è venduto in confezioni di peso netto pari a 125 grammi.

L’elaborazione dell’Osservatorio Piccoli frutti avviene su dati myfruit.it. Per un approfondimento sui prezzi si può fare riferimento a Italian Berry 

(Visited 188 times, 1 visits today)