Tecnologie

Unitec presenta Cherry Vision 3

CherryVision3_Unitec_1
Redazione
Autore Redazione

Dopo Cherry Vision 1 e 2, la versione 3.0 è dotata di una maggiore intelligenza e può consentire una classificazione completamente automatica delle ciliegie

La tecnologia Cherry Vision 3.0 ci fa stare tranquilli. Siamo certi di avere in mano uno strumento molto efficace per la selezione della qualità delle ciliegie.

È così che Pablo Godoy, Direttore Generale della centrale ortofrutticola cilena Servicios San Cristobal Ltda., ha recentemente commentato la nuova tecnologia UNITEC.

Dopo gli ottimi risultati dei sistemi Cherry Vision e Cherry Vision 2, nasce infatti Cherry Vision 3.0, la Tecnologia dotata di una maggiore intelligenza che può consentire una classificazione completamente automatica e proiettare il business delle centrali ortofrutticole che lavorano ciliegie in una nuova era, l’era del massimo risultato possibile nella determinazione automatica della qualità di questo pregiato frutto.

Con Cherry Vision 3.0 il reparto Ricerca & Sviluppo di UNITEC ha dato una nuova ed importante risposta all’esigenza di ridurre i costi di lavorazione nel processo di lavorazione delle ciliegie.

Cherry Vision 3.0 è un sistema molto innovativo che permette di fare un importante passo in avanti verso l’automazione totale (in molti casi già ad oggi raggiunta nelle linee di lavorazione realizzate da UNITEC) nel processo di classificazione delle ciliegie senza l’ausilio di personale addetto a questa fase così difficile e complessa.

Grazie a questa nuova tecnologia, i costi del personale possono così ridursi al minimo fino ad annullarsi, con un incremento assoluto dell’efficienza del processo.

CherryVision3_Unitec_2

Uno dei vantaggi della tecnologia Cherry Vision 3.0 è quello di poter ottenere un prodotto finale di alta qualità. E dato che stiamo crescendo in volume in Cile, uno dei migliori modi per differenziarci risiederà proprio nella qualità del prodotto finale.

A esprimere così la sua soddisfazione è Victor Maroto, il Direttore Commerciale di un’altra centrale ortofrutticola cilena, Exportadora Fruttita.

Dalle sue parole si comprende chiaramente un altro importante beneficio: oltre al forte risparmio di costi di manodopera, la tecnologia Cherry Vision 3.0 genera la possibilità di garantire ai propri clienti (in particolare la Grande Distribuzione Organizzata) una qualità coerente nel tempo mai raggiunta prima d’ora. 

Cherry Vision 3.0 dispone infatti di “occhi” ad altissima risoluzione, che scansionano l’intera superficie della ciliegia, per classificarne le sue caratteristiche: difetti interni ed esterni, assenza o presenza di gambo, frutti sovramaturi, calibro, colore, ecc.

Il tutto con una affidabilità che consente di rispondere in modo coerente e professionale ad ogni consegna di merce alla G.D.O. 

Qualità Coerente nel tempo, che porta a fidelizzare il Cliente e soprattutto il Consumatore Finale.

La tecnologia Cherry Vision 3.0, infatti, garantisce quella coerenza necessaria a creare fiducia da parte del consumatore ad ogni acquisto.

CherryVision3_Unitec_3

L’immagine e la credibilità delle aziende che scelgono questa tecnologia crescono in maniera esponenziale agli occhi dei loro Clienti e dei Consumatori Finali, che sono portati a scegliere il prodotto selezionato con la tecnologia UNITEC in modo continuativo.

“Sentiamo che il nuovo sistema di UNITEC Cherry Vision 3.0 sia lo strumento perfetto anche nelle stagioni più dure di questa, nel caso di pioggia insistente che genera danni ai frutti”.

Pablo Godoy di Servicios San Cristobal Ltda. sottolinea così che Cherry Vision 3.0 permette di avere un vantaggio competitivo anche in presenza di periodi meteorologicamente avversi.

La tecnologia intelligente Cherry Vision 3.0 diventa quindi un garante per chi processa le ciliegie, per chi le acquista dalle centrali ortofrutticole e per il consumatore finale.

Tutto questo perché non lascia spazi agli errori umani dovuti alla stanchezza o alla disattenzione, riducendo così al minimo gli sprechi e portando l’efficienza produttiva ai livelli massimi.

Ha concluso così il suo intervento Victor Maroto di Exportadora Fruttita: “Oggi con Cherry Vision 3.0 otteniamo un prodotto finale di grande qualità e questo ci permette di differenziarci e di competere con i mercati più difficili e importanti, come quello asiatico.

Ai Clienti di UNITEC è quindi evidente che una tecnologia come quella di Cherry Vision 3.0 permette di espandere il proprio business e di entrare in mercati mai considerati prima, molto più esigenti ma anche molto più remunerativi.

Cherry Vision 3.0 diventa così un alleato strategico per lo sviluppo del business delle centrali ortofrutticole, in grado di dar vita a una vera e propria onda di maggiore fiducia nel mercato delle ciliegie.

Le tecnologie per la selezione della qualità del Gruppo UNITEC sono oggi all’avanguardia a livello mondiale nella classificazione coerente dei frutti e possono essere applicate a moltissimi frutti (mirtilli, mele, pere, kiwi, arance, susine, albicocche, limoni, pesche, nettarine, pomodori ecc.) garantendo affidabilità, riduzione dei costi e crescita della relazione di fiducia fra Fornitore e Cliente, fra Produttore e Consumatore. 

Come gruppo UNITEC” – dichiara Nour Abdrabbo, Direttore Generale e Commerciale della Filiale UNITEC Chile – “abbiamo dentro di noi un sentimento di sincera gratitudine verso i nostri Clienti che ci hanno espresso la loro fiducia. Averli aiutati a migliorare il loro business ci riempie di soddisfazione e di orgoglio. Questo è stato il nostro unico obiettivo nel passato e lo sarà nel futuro nei nostri nuovi progetti”.

Fonte: Ufficio Stampa Unitec

Scrivi un Commento