vog_topnews_07set-02nov

Alla scoperta delle fragole della Val Martello

Uniche nel gusto, coltivate in uno scenario incantevole. Una festa le celebra il 28 e 29 giugno

Nel mezzo del Parco Nazionale dello Stelvio, la Val Martello, valle laterale della Val Venosta, rappresenta uno dei terroir più unici che esistano per la coltivazione delle fragole: il particolare clima secco e mite e l’elevata altitudine – le zone coltivabili sono situate tra i 900 e i 1.800 metri sul livello del mare – fa sì che le fragole crescano e maturino molto lentamente, sempre sotto il sole, aspetti che conferiscono loro un particolare aroma. Vengono raccolte da giugno a settembre, soltanto quando la maggior parte delle altre zone di produzione europee ha già terminato la commercializzazione. Sono, quindi, di fatto disponibili sul mercato in periodi considerati “fuori stagione”.

L’unione tra la Val Martello e la coltivazione delle fragole inizia negli anni ’60 del secolo scorso: nel 1989 i principali produttori si sono uniti dando vita alla Cooperativa Produttori Val Martello (MEG), che a sua volta fa parte del consorzio VI.P, l’Associazione delle Cooperative Ortofrutticole della Val Venosta.

Uno modo per conoscerle, assaggiarle e comprarle è l’annuale Festa delle Fragole che quest’anno si terrà il 28 e il 29 giugno 2014. Due giorni ricchi di iniziative con gli stand del mercato, concerti, gite in carrozza, visite guidate presso il campo sperimentale delle fragole ed escursioni guidate sul “sentiero delle fragole”. Consigliata, ovviamente, una sosta al negozio di vendita al dettaglio della Cooperativa MEG.

Per il programma dettagliato della festa, clicca qui.

(Visited 5 times, 1 visits today)