webinar_pomodori_topnews_27/06-04/07

UK: i supermercati si autoregolano

Le principali catene inglesi hanno firmato un codice di comportamento con i fornitori

Gran Bretagna: i supermercati regolamentano i loro rapporti con i fornitori

Le quattro principali catene hanno siglato un protocollo di condotta nell’intento di evitare i casi di abuso di potere nei confronti dei fornitori. (Fonte: Reuters)

20 DICEMBRE, 2001 – Londra

Tesco, Sainsbury, ASDA e Safeway si sono accordati per seguire un codice di autoregolamentazione preparato dalla Competition Commission.
Il protocollo è stato redatto a seguito della ricerca della Competition Commission, la quale aveva stabilito che la grande distribuzione alimentare dovesse avere una regolamentazione nei rapporti con la filiera di approvvigionamento. La commissione aveva inoltre concluso che i supermercati non stavano imponendo sovrapprezzi ai consumatori, come alcuni invece avevano supposto.

Il regolamento intende incoraggiare “accordi di reciproco vantaggio” che devono essere concordati da supermercati e fornitori, e i distributori devono dare anticipatamente notizia di eventuali variazioni, pena compensazione ai fornitori.

Ogni reclamo riguardante inadempienze deve essere preventivamente discusso dalle parti interessate. Nel caso un accordo non venga raggiunto un arbitro può essere chiamato in causa dopodiché la competenza passa all’Office of Fair Trading che può entrare nel merito.

Il codice è stato criticato dalla Unione Nazionale degli Agricoltori (National Farmers’ Union) che ha lamentato come non sia prevista protezione per le centinaia di produttori che non hanno rapporti con quelle grandi catene oggetto dell’accordo.

(Visited 9 times, 1 visits today)