VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

Patate olandesi: produzione in calo

Per la stagione 2001-2002 si prevedono minori quantitativi e buone quotazioni

COMUNICATO STAMPA NIVAA

La stagione 2001-2002 si apre sotto buoni auspici per la patata da consumo olandese

Produzione in calo ma qualità e prezzi ok

I dati definitivi confermano che la stagione 2000/2001 è stata la migliore di sempre per l’export di patate da consumo e da industria olandesi, con ben 1.439.090 tonnellate inviate oltre confine, circa 80.000 tonnellate in più della precedente stagione da record, quella del 1981/1982.

CAMPAGNA 2001-2002
L’inizio della campagna 2001-2002 è avvenuto sotto buoni auspici.
Nonostante le piogge insistenti del mese di settembre, che hanno ritardato la raccolta, le patate sono di buona qualità e parte dei tuberi sono già stati commercializzati a quotazioni elevate. La produzione sarà inferiore rispetto allo scorso anno, come del resto nei principali Stati vocati del Continente. Il calo nei Paesi Bassi, secondo le rilevazioni diffuse dal NIVAA, l’organismo che si occupa della promozione delle patate da consumo e da industria olandesi all’estero, dovrebbe
attestarsi attorno ad un 12%, dato migliore rispetto a quanto temevano gli esperti: basti pensare che a fine settembre nella zona di Groningen (regione nord-orientale dell’Olanda) e di Zeeland (regione sud-occidentale), oltre il 90% delle patate da consumo si trovava ancora nel terreno. Il pericolo di perdite ingenti, è stato scongiurato grazie al successivo miglioramento del clima. Il raccolto delle patate in Europa dovrebbe aggirarsi in questa stagione sui 43 milioni di tonnellate, tre milioni in meno della scorsa campagna, a causa delle minori superfici coltivate.

EXPORT
Alla fine di ottobre, l’Olanda aveva esportato 245.500 tonnellate di patate da consumo e industriali; tra i singoli Paesi spiccano Belgio e Lussemburgo, con 132 mila tonnellate di prodotto acquistato, la Germania con 36.000 e l’Inghilterra con 19.000. L’Italia si consolida come quarto importatore con 5 mila tonnellate.
Quantità minori sono state inviate verso gli altri Paesi europei, l’Africa, l’America e l’Asia.

UN DEPLIANT E UN CATALOGO
Il NIVAA, dopo aver realizzato un depliant dal titolo “L’arte di vendere le patate” interamente in lingua italiana che rivolto ai dettaglianti, si propone di fornire preziosi consigli su come vendere al meglio questo prodotto e guidare i clienti nell’acquisto, sta per pubblicare il “Catalogo 2002 delle varietà di patate olandesi da consumo”, che verrà presentato in gennaio a Milano.

(Visited 26 times, 1 visits today)