superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic

Tragedia nel tunnel

Con la chiusura del Gottardo l’Italia rischia l’isolamento

L’Italia a rischio isolamento

La tragedia del Gottardo rischia di mettere in ginocchio il sistema viario che collega l’Italia al resto d’Europa, già in difficoltà per la chiusura del Bianco. Pericolo “invasione” per il Frejus e il Brennero.

MILANO – Una tragedia, quella del traforo del San Gottardo, che avrà conseguenze molto pesanti per i collegamenti tra l’Italia e l’Europa, oltre che ripercussioni sull’economia. L?Italia ?su strada? è praticamente isolata.

La prima prevedibile conseguenza è che il traffico dei veicoli e dei Tir attraverso cui viaggiano i commerci tra l?Italia e l?Europa del Nord si dovrà spostare. E i 18.700 veicoli che attraversano quotidianamente il San Gottardo andranno a caricare a dismisura i valichi e le gallerie ancora agibili.

Che cosa questo possa significare è evidente già all?indomani dell?incidente. In Svizzera, a causa di un incidente mortale che ha coinvolto unTir, è stato chiuso anche il traforo del San Bernardino. E non è un caso se all?origine di questo incidente ci sia stato l?aumento esponenziale della circolazione.

Insomma, se non passano da una parte, i Tir dovranno passare da un?altra. Ma anche le strade hanno una sorta di limite strutturale oltre il quale vanno in tilt. Tra i trafori che rimangono ancora agibili, quello meglio dotato è il Frejus. Che tuttavia ha già dovuto assorbire il lascito della chiusura del Bianco. Nel 2000 è stato utilizzato da oltre mezzo milione di mezzi pesanti, esattamente il doppio del 1998.

Per questo, in una lettera indirizzata al presidente del Consiglio Berlusconi e ai ministri delle Infrastrutture, delle Politiche Comunitarie e dell?Economia, gli autotrasportatori hanno chiesto di di ampliare il traffico consentito sul Brennero, attualmente contingentato.

Tuttavia non è solo il settore dell?autotrasporto a rischiare di essere messo in ginocchio dalla chiusura del San Gottardo. L?economia italiana è messa in seria difficoltà.

Per avere un?idea di quanto siano importanti i collegamenti su strada che superano la barriera alpina basti pensare che ogni anno 70 milioni di tonnellate di merce attraversano le montagne sull?asfalto. E i Tir che passano le Alpi sono 5 milioni. Un via vai che viene interamente smaltito, tra valichi e trafori, da 14 vie di comunicazione.

(25 OTTOBRE 2001, ORE 13:55)
www.ilnuovo.it

(Visited 17 times, 1 visits today)
superbanner