Ortomad_Superbanner mobile_30gen-5geb_2023
Syngenta_top news_16gen-5feb_2023
DOLE_top news 2_16gen-19feb_2023
Ingrosso

Ingrosso: a Napoli per l’orario diurno si coinvolgono i clienti

Avatar
Autore Redazione

I grossisti della città chiedono la chiusura dei mercati fatiscenti e di puntare su quelli con potenzialità di sviluppo

Al Caan di Napoli si affronta il tema del cambio orario. Nonostante dal sondaggio tra i grossisti risulti un’alta  percentuale di sostenitori dell’apertura diurna restano non pochi dubbi legati alla mancanza delle rampe di entrata e di uscita e al ritardo nel piano di sviluppo regionale per la razionalizzazione dei mercati a garanzia di centralità dei soli centri distributivi di rilievo.  Manca la garanzia che il Caan resti lo stesso punto distributivo all’ingrosso in Campania anche in orario diurno.

Confronto con i clienti

“Il centro agro alimentare di Napoli, inserito nella rete nazionale di Italmercati, è un importante punto di riferimento per la produzione ortofrutticola  della regione Campania e per quella di tutto il sud Italia, che indirizza le vendite non solo alle frutterie, ma anche a supermercati, mercati rionali, mercati all’ingrosso minori, navi, isole, strutture turistiche  e di ristorazione. E per cambiare orario serve un’azione condivisa che tuteli i rapporti con la produzione e garantisca il mantenimento dei volumi delle vendite. Perciò  ne parliamo anche con gli acquirenti. “Non possiamo permetterci problemi di viabilità  o  diminuzioni delle vendite. I tempi sono già magri”. Queste le parole di  Ilaria Renna, presidente di Aican Fedagromercati Confcommercio per la  Campania.

Chiudere i mercati fatiscenti

Aican chiude l’anno 2022 mettendosi a disposizione della giunta regionale per la definizione di un piano di sviluppo che favorisca la chiusura dei mercati fatiscenti e la delocalizzazione in quelli a potenziale espansivo. Inoltre  investimenti strutturali a garanzia di igiene, coibentazione e catena del freddo, sicurezza del prodotto agroalimentare e sui luoghi di lavoro.

Il 2023 parte con due sondaggi

Iniziamo il 2023 con il sondaggio rivolto ai clienti, ma  partiamo anche con una Indagine conoscitiva sulla distribuzione agroalimentare campana per offrire i dati e il supporto necessario alla giunta regionale per il piano di sviluppo e individuare in tempi brevi un indirizzo uguale a tutela dei maggiori centri logistico/distributivi della regione.

ll presidente Ilaria Renna con ll presidente Valentino Di Pisa

Dopo diversi incontri del presidente di Aican Ilaria Renna, con l’assessore all’agricoltura Nicola Caputo e con l’assessore alle attività produttive Antonio Marchiello, abbiamo deciso di intraprendere questo percorso anche per avvicinare le nostre eccellenze, e tutta la produzione campana, oltre che di tutto il sud Italia, alla distribuzione locale e nazionale dei mercati all’ingrosso campani e soprattutto del centro agroalimentare di Napoli. “Si al sondaggio agli acquirenti, allo studio del settore per il cambio orario e si al piano di sviluppo in Campania. Noi di Aican ci siamo. E ci auguriamo di continuare su questa strada con la partecipazione del Caan e della giunta regionale”.

Fonte: Aican – Fedagro

(Visited 49 times, 1 visits today)
superbanner