vog_topnews_07set-02nov
Ingrosso

Emergenza Covid: dal Car al via “Operazione mercati”

car-valmelaina
Redazione
Autore Redazione

Oggi la prima donazione di strumenti igienici e per il distanziamento sociale. Obiettivo: dare futuro alla filiera tradizionale

Questa mattina, al mercato di Val Melaina, in via Giovanni Conti 360, il Centro agroalimentare di Roma (Car) ha dato il via all’iniziativa “Operazione mercati”, con la quale metterà a disposizione di tutti gli operatori dei mercati che aderiranno all’iniziativa un kit completo di alcuni strumenti che possono facilitare le attività commerciali in sicurezza. Il commercio di vicinato è quello che più di altri sta rischiando, costretto ad aprire tra mille difficoltà. Il Car ha deciso con questa iniziativa di dimostrare con un piccolo gesto, ma concreto, la vicinanza agli operatori dei mercati Rionali.

Il primo appuntamento c’è stato oggi al mercato di Val Melaina, dove sono stati consegnate visiere trasparenti riutilizzabili per gli operatori, distributori per igienizzante per le mani da collocare all’ingresso del Mercato e adesivi calpestabili distanziatori per regolamentare l’accesso ai punti vendita e far rispettare il distanziamento sociale.
Erano presenti: l’assessore allo sviluppo economico, turismo e lavoro di Roma Capitale Carlo Cafarotti, il presidente del Car Valter Giammaria, il direttore generale del Car Fabio Massimo Pallottini, e il referente del mercato di Val Melaina Fulvio Raparelli.
I mercati della città di Roma che vorranno aderire a questa iniziativa potranno contattare il Car via mail (info@agroalimroma.it) entro il 30 maggio  per prendere accordi sul materiale necessario e sulle modalità di consegna. Al momento, i Mercati rionali che, oltre a quello di Val Melaina, hanno aderito e che riceveranno nei prossimi giorni il materiale sono: Val D’Ossola, Casal de’ Pazzi, Tiburtino Sud (Colli Aniene), Cinecittà Est, Laurentino, Casalotti, Irnerio, Primavalle II, Piazza San Cosimato, Torrespaccata II.

“Avevamo annunciato – dichiara Valter Giammaria, presidente del Car – durante le fasi più dure del lockdown che saremmo stati accanto ai mercati della città per permettere loro di ripartire al meglio il prima possibile e continuare così a svolgere la loro fondamentale funzione per la cittadinanza. Oggi portiamo a compimento questo nostro impegno, rimarcando l’importanza di questi luoghi di prossimità che, come tutti, hanno sofferto molto durante questo periodo di emergenza”.

“Sappiamo bene – aggiunge Fabio Massimo Pallottini, direttore generale del Car – quanto i mercati rionali siano importanti nella filiera agroalimentare. Per questo, non potevamo rimanere fermi di fronte a questa situazione che li ha visti proseguire in maniera encomiabile, insieme agli operatori del Car, il proprio lavoro, ma allo stesso tempo subire le ripercussioni di questa pandemia. Come mercato all’ingrosso della Capitale abbiamo il dovere di ascoltare quelle realtà che ricoprono il ruolo intermedio fra noi e i consumatori, e quindi dopo un attento confronto abbiamo stabilito che fornire questi strumenti fosse il modo migliore per permettere ai cittadini di ritornare a fare la spesa nei mercati in tutta sicurezza, e quindi permettere a questo settore di ripartire definitivamente”.

“Il centro agroalimentare di Roma – conclude Carlo Cafarotti, assessore allo sviluppo economico, turismo e lavoro di Roma Capitale – torna a supportare i nostri mercati, nella loro doppia funzione di garanzia d’approvvigionamento alimentare da un lato, e riferimento sociale dall’altro. Dotare i rionali di dispositivi igienico-sanitari e perimetrazioni per il distanziamento fisico, significa accelerare concretamente la ripartenza di queste realtà così importanti per i cittadini, dando un bel segnale di vicinanza agli operatori di settore. Con quest’iniziativa, il Car ci riconferma il volto solidale, operativo e virtuoso della nostra città”.

(Visited 48 times, 1 visits today)