Ingrosso

“Aumento incontrollato dei prezzi? E’ una fake”

ConorRomaCar
Redazione
Autore Redazione

Per Pallottini (dg Car Roma) non c’è alcun motivo per fare allarmismo sui prezzi. “Normali oscillazioni dovute a domanda/offerta e ai trasporti”

“Stiamo monitorando con molta attenzione i prezzi all’ingrosso dei prodotti ortofrutticoli e le notizie allarmistiche che si stanno diffondendo in questi giorni non corrispondono al vero – dichiara Fabio Massimo Pallottini, direttore generale del Centro agroalimentare di Roma (Car) – Sono delle fake news. Siamo in presenza di oscillazioni dei prezzi dovuti alla domanda e all’offerta e a qualche criticità nei trasporti”.
“In alcuni prodotti come le mele – aggiunge Pallottini – ci può essere stato un leggero aumento nell’ordine di 10 centesimi il chilo ma, di controparte, abbiamo i prodotti nostrani come i carciofi e l’insalata su prezzi bassissimi”.

“Ad esempio – aggiunge Pallottini – i prezzi delle arance sono in ascesa già da qualche tempo, quindi non determinati da questa situazione. Sia per le mele, che per le arance si tratta di prodotti frigoconservati dopo la raccolta e, quindi, la maggiore richiesta determina una diminuzione delle scorte. Le fragole al momento ancora non registrano aumento e c’è buona disponibilità di prodotto”.
Aumento per cavolfiori e broccoli, ma normale in questo periodo dell’anno perché stiamo andando verso la fine della campagna del prodotto locale. Prezzi più o meno stabili per le patate, per le quali c’è maggiore mercato. Per le cipolle bianche, rosse e dorate anche lievissimi rincari ma sempre determinati dalla maggiore richiesta. Anche le zucchine, sia scure che romanesche, sono in aumento a causa dello sbalzo termico degli ultimi giorni. Prima però erano vendute a prezzo molto basso, ora sono tornate al prezzo di mercato. Carote locali stabili“, conclude Pallottini.

(Visited 60 times, 1 visits today)

Scrivi un Commento