sorma_topnews_03-24mag
In sintesi

Tylcram, il pomodoro a grappolo resistente all’accartocciamento fogliare

Tylcram
Redazione
Autore Redazione

Syngenta: la conservabilità è elevata, sia in pianta, sia nel post-raccolta e la resistenza al Tylcv ne permette una più facile gestione

Syngenta amplia la propria offerta del pomodoro a grappolo con l’introduzione della varietà Tylcram resistente al Tylcv (Tomato yellow leaf curl virus, il virus dell’accartocciamento fogliare giallo del pomodoro).

Sviluppato in Italia nel centro R&d di Acate (Ragusa), Tylcram amplia la finestra produttiva siciliana nel ciclo primaverile ed estivo-autunnale con un pacchetto di resistenze più completo, includendo quella al Tylcv. Bellezza, regolarità del grappolo e facilità di coltivazione sono i suoi punti di forza.

“Tylcram è frutto di programmi di ricerca volti a elevare lo standard qualitativo dei prodotti mainstream e che ben risponde ai requisiti della moderna distribuzione – dichiara Bruno Busin, product development specialist di Syngenta – Con l’introduzione di Tylcram abbiamo voluto coniugare le esigenze produttive in termini di performance agronomiche con le richieste della Gdo in termini di attrattività, qualità e shelf-life del prodotto”.

Le caratteristiche

I frutti sono infatti regolari, di colore rosso vivo e ben contrastano con il verde intenso del rachide che è carnoso. I sepali ricurvi a corona ne caratterizzano l’aspetto, rendendo il prodotto molto attraente a scaffale.
La conservabilità è elevata, sia in pianta, sia nel post-raccolta e la resistenza al Tylcv ne permette una più facile gestione anche in presenza del dannoso virus.

La nuova varietà rappresenta un’eccellenza nel segmento del pomodoro a grappolo e completa l’assortimento che comprende varietà ben note e affermate quali: Ikram e Modykano

Fonte: Syngenta

(Visited 49 times, 1 visits today)