Pink Lady_top news_10-23giu_2024
In primo piano

Operazione antimafia in Calabria, i legami con l’ortofrutta austriaca

I rapporti con la cosca avrebbero permesso a un imprenditore di lavorare in condizioni di mercato largamente favorevoli

Una maxioperazione antimafia partita in Calabria ha coinvolto anche un imprenditore del settore ortofrutticolo austriaco. Il quale avrebbe beneficiato di favoritismi per la commercializzazione di frutta e verdura.

I fatti

Ma prima di entrare nel merito, meglio ricostruire i fatti. Nei giorni scorsi i carabinieri del Ros, con il supporto dei comandi provinciali di Crotone, Cosenza, Catanzaro, Potenza, Parma, Brescia, Milano e Mantova e dello squadrone Eliportato Calabria, hanno eseguito un’ordinanza cautelare emessa dal tribunale di Catanzaro, su richiesta della locale direzione distrettuale antimafia, a carico di 34 persone. Queste ultime sono indagate a vario titolo per associazione di tipo mafioso, associazione a delinquere, associazione a delinquere finalizzata alla commissione di truffe aggravata dalle finalità mafiose, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, estorsione, illecita concorrenza con minaccia o violenza, omicidio, trasferimento fraudolento di valori, concorso esterno in associazione di tipo mafioso, turbata liberà degli incanti, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, falsità ideologica e materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, scambio elettorale politico mafioso, truffa aggravata.

L’inchiesta è presto uscita dai confini italiani e ha coinvolto anche la procura tedesca di Stoccarda. Il che ha consentito di svolgere, contemporaneamente, le indagini nei due Paesi.

Le attività illecite riscontrate

In questo scenario di collaborazione tra forze dell’ordine e istituzioni sono stati raccolti indizi che hanno delineato i molteplici interessi illeciti delle persone coinvolte. Interessi che hanno superato i confini della Calabria, interessando anche le Province di Parma, Milano e Verona e che talvolta hanno sconfinato anche fuori dall’Italia. Molteplici i settori coinvolti, da quello immobiliare, alla ristorazione, passando per i servizi di vigilanza, i trasporti, il movimento terra, il gaming, il commercio di bestiame e di prodotti ortofrutticoli.

Il nodo del settore ortofrutticolo in Austria

Proprio su quest’ultimo punto, chi indaga, ha raccolto indizi che hanno delineato, sul fronte estero, rapporti con un imprenditore ortofrutticolo austriaco del quale, al momento, non e stato reso noto il nome. Tale soggetto avrebbe ottenuto, dai membri del sodalizio, la creazione di una rete di produzione per la successiva commercializzazione di prodotti ortofrutticoli, approfittando della capacità economica di offrire coltivazioni estese e attrezzature, messe a disposizione sul territorio da parte della cosca, in condizioni di mercato largamente favorevoli all’imprenditore in questione.

(Visited 461 times, 1 visits today)