superbanner mobile
VOG_TopNewsgenerale_21nov-18dic
In primo piano

Nutriscore al 2024, De Castro: “Notizia estremamente positiva”

nutriscore
Avatar
Autore Redazione

La questione sarà sul tavolo delle istituzioni europee nella prossima legislatura

“La Commissione Ue ha tolto dall’agenda per i prossimi mesi la proposta legislativa sull’etichettatura europea nutrizionale che, tra le varie proposte, comprende tra l’altro il famigerato Nutriscore”. Così l’europarlamentare Paolo De Castro, a margine del 20esimo forum della Coldiretti, ieri a Roma.

“Si tratta di una notizia estremamente positiva – ha aggiunto – perché rinvia il tutto a dopo il 2024 a causa della scadenza dell’attuale legislatura a fine 2023 e le elezioni l’anno successivo. Questo significa che questa Commissione e questo Parlamento Ue non potranno né proporre né portare a termine alcuna decisione sul tema dell’etichettatura nutrizionale. E questo significa anche che l’Italia e gli altri paesi che non sono convinti di questo sistema avranno più tempo per convincere gli altri ad abbandonare il Nutriscore”.

“Questa decisione – ha puntualizzato De Castro – non significa che la Commissione non possa riproporre lo stesso sistema. Ma non vederla nell’agenda significa che fino all’estate 2023 non ci saranno altre proposte sul tavolo. Noi non vogliamo un’etichetta nutrizionale che si ispiri al Nutriscore ma al sistema proposto dall’Italia e cioè il Nutrinform, un sistema che informa. In genere sono dell’idea che non ci sia bisogno di arrivare a un modello uguale per tutti. Ci sono troppe diversità culturali e di stili di vita per avere un unico modello che racchiuda il tutto”.

Fonte: Qualivita

(Visited 37 times, 9 visits today)
superbanner