In primo piano

Fico salta Pasqua ma conquista il Bologna Calcio: stadio a Eataly World

FICO

Eventi comuni con i calciatori per coinvolgere i tifosi nelle attività del parco agroalimentare e rilanciare il sito

Fico salta Pasqua, dovrebbe riaprire a fine aprile,  ma c’è una buona notizia per il parco agroalimentare Eataly World: un matrimonio d’interesse con il Bologna Calcio. L’annuncio arriva dal nuovo amministratore delegato del parco Stefano Cigarini (Ceo anche di Cinecittà World) al Corriere Bologna. In un’intervista  ha svelato, almeno in parte, il nuovo format della Fabbrica italiana contadina.

A Fico una struttura per le partite del Bologna

Stefano Cigarini Ceo di Fico e di Cinecittà World

L’accordo non è stato ancora firmato, ma il manager di Fico ha anticipato gli elementi principali delle sinergie che si vogliono attivare tra le due società. Il dato centrale è la chiusura nel 2022 dello Stadio Renato Dall’Ara, uno stop necessario per restaurare il sito più importante dello sport bolognese. La squadra dovrebbe essere, quindi, ospitata in una sede parallela a Fico. In una struttura che costerà dai 12 ai 15 milioni di euro. Manna dal cielo per il parco agroalimentare  visto che il calcio mobilita  decine di migliaia di persone. La capienza della struttura è stimata in circa 16-17mila posti, a cui si aggiunge tutto l’indotto ovvero tutti gli eventi che riguardano settori giovanili e femminile del Bologna.

Calciatori testimonial dell’agroalimentare di Fico

Secondo queste prime notizie la collaborazione tra le due società è legata alla creazione di attrattive per i tifosi per vivere nella creatura nata nei luoghi del Caab  il pre e il post partita. Ci sono i ristoranti, ci sono i bar, ci sono i negozi e in questi mesi di chiusura è stata potenziata la parte ludica. Sarà, quindi, il binomio cibo e sport la leva per rilanciare la struttura mai veramente decollata. L’investimento nell’intrattenimento porterà a fissare un biglietto d’ingresso, oggi l’entrata era libera ma con parcheggio a pagamento, per usufruire dell’offerta ricreativa. In questo scenario anche i calciatori e lo staff della società rossoblù  sarà coinvolto negli eventi con i tifosi.

Un accordo a tempo indeterminato

Fico potrà contare sulla massa dei tifosi non solo durante il periodo di chiusura dello stadio cittadino, ma si parla di una collaborazione a tempo indeterminato ovvero nella struttura sportiva, sarà ridotta la capienza, troveranno spazio il settore giovanile e femminile della società sportiva bolognese. Resterà il legame con gli amanti del calcio. Fico oltre l’offerta ristorativa può contare su 300 preziosi parcheggi, anche qualche stallo con colonnina per le auto elettriche, e la vicinanza con i più importanti assi viari. Una soluzione comoda anche per i tifosi delle altre società sportive che intendono seguire la loro squadra del cuore a Bologna.

(Visited 1.364 times, 1 visits today)
MYTECH_bottomnews_30ott-30aprile