X-Farm_topnewsgenerale_22nov-12dic
Fruttivendoli e non solo

Insalate fresche: ora si acquistano nei distributori automatici

Succede a Trento. Il packaging è 100% compostabile, le ricette variano a seconda della settimana e della stagione

Si chiama salad bar ed è il punto vendita automatico dove acquistare insalate fresche h24, tutti i giorni. L’idea è di Orosalad, azienda di Trento con alle spalle 20 anni nel mondo della ristorazione, che sta tastando il terreno per entrare in quello che potrebbe rivelarsi un interessante business.

Per ora i distributori automatici di insalate fresche sono attivi all’università di Trento, in particolare all’interno del polo scientifico e tecnologico di Povo e nel Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e meccanica di Mesiano. Ma l’idea è di collocarli anche in altri contesti, per esempio nelle aziende con un numero di dipendenti congruo a garantire la sostenibilità dell’investimento.

Il rifornimento è quotidiano

Tutte le mattine Orosalad provvede al riempimento dei distributori con il prodotto fresco. L’offerta di insalate cambia a seconda della settimana e dei prodotti di stagione: per fare alcuni esempi, l’insalata Apollo contiene insalata verde, radicchio, cavolo cappuccio, carote, scaglie di grana, bocconcini di pollo al curry, olive verdi e petali di mandorle, mentre la new entry Cipri è un mix di pasta di grano duro, crema di cime di rapa e acciughe, pomodori e olive nere. Un grande classico, visto il luogo di produzione, è la Trento, a base di insalata verde, radicchio, cavolo cappuccio, carote, listarelle di speck, scaglie di caprino, noci e dressing all’aceto balsamico, mentre per i vegetariani e vegani sono state pensate, rispettivamente, la Honey (insalata verde, rucola, brie, zucchine cotte a bassa temperatura, noci e dressing al miele d’acacia) e la Zanzibar (insalata verde, rucola, falafel di carote aromatizzato al curry e zenzero e quinoa).

Cosa c’è nel cofanetto compostabile


Una porzione di insalata acquistata al distributore automatico costa sei o sette euro. Oltre all’insalata adagiata sulla vaschetta al 100% compostabile, nel cofanetto di Orosalad si trovano posate in legno biodegradabili, un tovagliolo, un condimento a base di olio extra vergine di oliva e aceto balsamico di Modena 100% biologico certificato e una schiacciatina. Una volta terminato il pasto, cofanetto, tovagliolo e posate si buttano nel contenitore dell’umido.

(Visited 113 times, 1 visits today)