VOG_TopNews_22ot-19nov
Fruttivendoli e non solo

Dall’università ai banchi di frutta e verdura dell’Ortomercato

ItalfruttaDistribuzioni_OrtomercatoMilano
Redazione
Autore Redazione

Determinazione e costanza. Il caso, di successo, di due giovani imprenditori milanesi e della loro attività all’ingrosso all’ortomercato milanese. Complice la fiducia iniziale di un big del settore

La storia di Sandro Todaro e Umberto Musso, giovani grossisti presso l’Ortomercato di Milano, è stata raccontata qualche tempo fa da Dole My Energy Blog. Il colosso mondiale del commercio di frutta e verdura, infatti, fu il primo a dare fiducia a due giovani universitari che, con l’aiuto del padre, dopo aver rilevato la concessione del Comune di Milano a settembre 2014, iniziarono la loro attività di ingrosso di frutta e verdura.

I due, che non hanno ancora 30 anni e, rispettivamente, ricoprono il ruolo di amministratore e responsabile commerciale della loro azienda, la ItalFrutta Distribuzioni Srl, sono ora già molto noti all’interno dell’ortomercato milanese e a meno di due anni dall’inizio della loro “scommessa” hanno raggiunto risultati più che incoraggianti: il numero dei dipendenti è passato da 6 a 13 e il fatturato dell’anno che si è appena concluso ha raggiunto i 5 milioni di euro contro i 3,5 del 2015, un incremento netto del 40%.

SandroTodaro_UmbertoMusso_ItalfruttaDistribuzioni

Sandro Todaro e Umberto Musso di ItalFrutta Distribuzioni presso l’Ortomercato di Milano

A questo bisogna aggiungere l’ampliamento dello spazio espositivo, il rinnnovamento dei loro uffici,  e ancora il restyling del logo dell’azienda e i lavori all’impianto d’illuminazione con l’installazione di faretti a led. “Dobbiamo questo risultato al lavoro che portiamo avanti quotidianamente con determinazione – spiega Sandro in una nota raccolta da Dole -. Credo che queste soddisfazioni siano il frutto della nostra voglia di costruire e impegnarci, affrontare con  umiltà le piccole e grandi difficoltà di ogni giorno e credere in noi stessi e in quello che facciamo”. E aggiunge: “siamo convinti che per poter fare di più bisogna guardare oltre, non esiste guadagno né vera gratificazione senza impegno e costanza”.

L’aiuto di un big del settore come Dole, affermano i due giovani imprenditori, fondamentale: ““Il più grande produttore mondiale e distributore di frutta fresca ci ha dato fiducia quando dovevamo partire ed è stato per noi un esempio di come professionalità, serietà e competenza siano necessarie per perseguire dei risultati. Ancora oggi con l’azienda c’è un rapporto di fiducia a cui teniamo molto e ci sentiamo orgogliosi di poter offrire solo prodotti della migliore qualità. Il rapporto con una multinazionale come Dole, inoltre, ci permette di essere internazionali, di viaggiare e conoscere altre realtà”.