Cultiva_SUPERbanner_3-9ott
Interpoma_topnews_26set-16ott
Eventi e Fiere

Macfrut triplica l’investimento, Piraccini: “Obiettivo essere i primi”

Per la 40esima edizione cofinanziamento da 1,5 milioni, due nuovi padiglioni e 1.000 buyer. New entry gli International Blueberry Days

E’ stata presentata stamattina, a Riyad (Arabia Saudita), la 40esima edizione di Macfrut che si terrà al Rimini Expo Center dal 3 al 5 maggio 2023.

“L’elemento di novità per questo importante anniversario – ha sintetizzato Renzo Piraccini, presidente di Macfrut – è il progetto triennale che ci porterà a diventare i leader delle fiere internazionali dell’ortofrutta“.

Un cofinanziamento da 1,5 milioni

A rendere possibile il progetto è il cofinanziamento tra ministero degli Affari esteri e della cooperazione Internazionale e Cesena Fiera: “Con il supporto di Ice-Agenzia – ha specificato Piraccini – abbiamo ottenuto 1,5 milioni per attività di promozione della fiera, incoming di buyer e presentazioni internazionali. Di fatto, rispetto all’ultima edizione, gli investimenti sono triplicati“. 

Il progetto di sviluppo

Macfrut punta dunque all’incremento della superficie espositiva e alla maggiore internazionalizzazione: “La nostra fiera di filiera avrà due nuovi padiglioni – ha aggiunto il presidente – Inoltre puntiamo a una forte crescita internazionale, abbiamo l’obiettivo di arrivare al 30% di operatori esteri. In programma ci sono trenta presentazioni internazionali, miriamo a ospitare mille buyer“. 

“La nostra è una fiera dinamica – ha proseguito – dove mettiamo insieme il business con la conoscenza. A Macfrut è davvero possibile comprendere i trend, capire in che direzione andrà il settore”.

Il mirtillo è il frutto simbolo di Macfrut 2023

Il frutto simbolo dell’edizione 2023 di Macfrut è il mirtillo, il quale sarà protagonista degli International Blueberry Days.

Si tratta di tre giorni (dal 3 al 5 maggio) in cui esperti tecnico-scientifici internazionali si confronteranno con i principali global player tra cui l’americana Driscoll’s e l’australiana Costa Group. Visite tecniche, campi prova e alta scuola completano l’evento coordinato da Bruno Mezzetti, docente dell’Università Politecnica delle Marche, e da Thomas Drahorad di NCX Drahorad.

Negli spazi espositivi di Rimini sarà allestito un impianto dimostrativo indoor che presenterà dal vivo la produzione di mirtilli in tutte le sue componenti, dalle piante ai substrati, dai vasi alle coperture e tutti gli elementi necessari per la produzione moderna e sostenibile.

Il giorno prima dell’inizio della manifestazione (2 maggio), ad Ancona, all’Università Politecnica delle Marche, si terrà un evento accademico per un gruppo ristretto di ricercatori internazionali. “Si tratta di un appuntamento unico a livello europeo per la filiera dei mirtilli, sia per la qualità dei relatori internazionali, sia per l’approccio a tuttotondo”, ha sottolineato Mezzetti.

I berry sono in sviluppo in tutto il mondo – ha continuato – A fare la parte del leone è il mirtillo, per il quale si registra un’estensione delle superfici importante in tutto il globo. Restando in Europa, a dominare è la Spagna, per via degli ingenti investimenti fatti negli ultimi anni. L’Italia è al 14esimo posto della classifica, ma riteniamo che ci siano interessanti opportunità di sviluppo“.

Le altre novità

Regione partner dell’edizione 2023 di Macfrut sarà la Calabria, mentre il focus internazionale è rivolto all’America Latina, alla quale saranno dedicati un intero padiglione e i Latin American Days, oltre a una serie di visite tecniche, workshop, show cooking e incontri b2b.

Tra le altre novità il Salone internazionale del vivaismo e dell’innovazione varietale – un punto d’incontro per vivaisti, breeder, produttori, tecnici e ricercatori – e il Pianeta Rosso dedicato alla filiera del pomodoro. 

Torna il Biosolutions international event dedicato ai prodotti naturali per la difesa, nutrizione e biostimolazione delle piante e torna anche AcquaCampus focalizzato sulle innovazioni e le tecnologie irrigue.
Confermato anche Spice & Herbs Global Expo, il salone dedicato al mondo delle spezie, erbe officinali ed aromatiche. Non mancheranno droni e robot e, restando in tema di agricoltura 4.0, un’area della fiera sarà dedicata alle startup

Infine, per permettere ai visitatori di toccare con mano la tecnologia, nei padiglioni fieristici verrà allestito un vero e proprio campo prova.

(Visited 77 times, 1 visits today)
superbanner