Romagnoli_mobile_16/05-30/05
Aweta_topnewsgenerali_16/05-30/05
Nordovest_topnews_16/05-30/05
Eventi e Fiere

Aspettando Macfrut, il punto sul settore

L’ortofrutta rappresenta il 25,5% della produzione agricola nazionale, in valore registra 15 miliardi. Export da record

Alle 9.30 in punto di domani mattina 4 maggio si accenderanno i riflettori sul Macfrut, la fiera internazionale dell’ortofrutta che si tiene al Rimini Expo Center.

Nel corso della tre giorni i visitatori potranno partecipare a circa 80 eventi – tra cui il Simposio mondiale della ciliegia e il Tropical Fruit Congress prove in campo e potranno visitare gli stand degli 830 espositori, di cui il 28% esteri. Sono 500 i buyer internazionali accreditati: in generale le aspettative sono alte. 

Patuanelli al taglio del nastro

Al taglio del nastro, previsto per le ore 11.00, come anticipato ieri da myfruit.it, presenzierà il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli, insieme alla viceministra degli Affari esteri Marina Sereni, al vicedirettore generale della Fao Maurizio Martina e a quattro ministri dal continente africano: Gourouza Magagi Salmou, ministra dell’Industria e imprenditoria del Niger, Umer Husen ministro dell’Agricoltura dell’Etiopia, Rebecca Alitwala Kadaga ministra per le Politiche comunitarie dell’Uganda e Frank Kagyigyi Tumwebaze ministro dell’Agricoltura dell’Uganda. Previsti anche gli interventi di Roberto Luongo, direttore generale di Ice-Agenzia, Luca Maestripieri Direttore Aics (Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo), Stefano Bonaccini presidente Regione Emilia-Romagna e Renzo Piraccini presidente di Macfrut.

Protagonista l’ortofrutta

Ma la vera protagonista sarà l’ortofrutta, che rappresenta il 25,5% della produzione agricola nazionale con 1,2 milioni di ettari coltivati a frutta e verdura e 300mila aziende coinvolte. In valore il settore registra 15 miliardi, un terzo dei quali dedicato all’export che ha raggiunto lo scorso anno la cifra record di 5,5 miliardi (+6%) e un saldo della bilancia commerciale di oltre un miliardo(fonte Ice-Agenzia).

I numeri del settore

Nel mercato globale l’Italia è l’ottavo esportatore di ortofrutta al mondo, e il secondo produttore in Europa, seconda solo alla  Spagna. Nel 2021 l’Italia ha prodotto quasi 24 milioni di tonnellate di frutta e verdura, di fatto in linea con l’anno precedente (-1%).

Sono invece in calo i consumi domestici di ortofrutta (-3%) attestati a poco meno di sei milioni di tonnellate a volume, dopo il balzo del periodo pandemico. La frutta ha registrato una contrazione del 4%, con tre prodotti nella preferenza degli italiani: mele, arance e banane. In calo anche gli ortaggi (-3%), con patate e pomodori in testa alla classifica (fonte Cso Italy).

Vent’anni di sostenibilità per il Pomodoro di Pachino Igp

A proposito di pomodori, non mancherà il Pomodoro di Pachino Igp: “Questo è un anno molto importante per il Consorzio, che il 31 agosto festeggerà vent’anni di attività – ha dichiarato il presidente dell’ente di tutela Sebastiano Fortunato – Non poteva quindi mancare la nostra presenza alla 39esima edizione della manifestazione che, per gli specialisti dell’ortofrutta, da sempre è un evento imperdibile, uno stimolo unico per gli operatori, che offre contatti di business ma anche la possibilità di toccare con mano il futuro”. 

Première per la fragola Elodì

Sarà presentata ufficialmente al pubblico giovedì 5 maggio, a Macfrut 2022, nel corso del convegno “Fragola: prospettiva 2022”, Elodì, la nuova fragola ottenuta dalla Sede di Forlì del Centro di olivicoltura, frutticoltura e agrumicoltura del Crea in collaborazione col consorzio New Plant e sviluppata nell’ambito del progetto Psr Emilia-Romagna.  

Varietà medio-precoce, adatta sia alla coltivazione protetta, sia in pieno campo, Elodì si presenta con frutti di buona pezzatura, forma conica e colore rosso molto brillante. È soprattutto profumata, ricca di vitamina C e molto resistente alla manipolazione, caratteristica che garantisce l’arrivo nel punto di vendita di frutti in condizioni ottimali.

Agribologna, un nuovo marchio e i piccoli frutti

Il marchio Romagna in Tavola per il Consorzio Agribologna, e la linea di piccoli frutti Oro Blu per Fresco Senso saranno i protagonisti dello stand (padiglione B3, stand 157) del Gruppo Agribologna.

“Siamo orgogliosi di rinnovare la nostra presenza a Macfrut, evento centrale per il settore ortofrutticolo, e di poter lanciare in quest’occasione due importanti novità per il Gruppo Agribologna: il marchio Romagna in tavola e la nuova linea Oro Blu – ha commentato Massimiliano Moretti, direttore commerciale Gruppo Agribologna – “Si tratta di due progetti molto diversi, ma che hanno in comune il lavoro su ricerca e innovazione, la tutela dei territori e dei prodotti, l’attenzione alla qualità”.

(Visited 76 times, 1 visits today)
superbanner