MyfruitTV_slider_26lug-31ago
Dalle aziende

Pomodori sotto la lente di Carton Pack

Redazione
Autore Redazione

Da CartonShell a rPet tutta la gamma di soluzioni innovative studiate per proteggere l’integrità del prodotto esaltandone l’estetica

Il pomodoro è senza dubbio il re della cucina mediterranea e il simbolo della cucina italiana, forse l’ingrediente principe delle ricette di tutto il mondo. Per questo è importante studiare la confezione giusta che possa proteggere l’integrità del prodotto, esaltandone la sua bellezza e stimolando l’acquisto. Carton Pack, grazie alla sua esperienza globale nel packaging di prodotti freschi, ha sviluppato una gamma di soluzioni innovative dedicate proprio al pomodoro, continuando a seguire uno sviluppo sostenibile verso una corretta gestione dei materiali e del loro riutilizzo in termini di impatto ambientale, economico e funzionale.
Il CartonShell® (nella foto di apertura) è l’alternativa in cartone microonda al noto clamshell in rPet. Questo modello brevettato, oltre ad avere una forte resistenza all’umidità e particolari caratteristiche di robustezza strutturale, si presta perfettamente ai processi di confezionamento automatizzati in linea di riempimento e chiusura standard. Cartonshell® è perfettamente impilabile e si adatta alle dimensioni delle classiche cassette in cartone, Europool e cassette standard Ifco.
I materiali utilizzati sono cartone e film cellophane che ne consentono lo smaltimento completo nella carta essendo costituito al 100% di materiale cellulosico.
Il maggior vantaggio è proteggere dalla contaminazione e dai danni qualsiasi prodotto fresco confezionato. Oltre a questo, CartonShell® può essere impilato e fornito in modo semplice per risparmiare sui costi di trasporto.
Adatto a pomodorini ma non solo, CartonShell® infatti, è declinabile in diverse dimensioni, rappresentando una soluzione per diverse categorie di prodotto come frutti di bosco, funghi, ciliegie e altri.

Flat Bag

FlatBag® a fondo quadro è il risultato dell’ottimizzazione di una lunga esperienza di Carton Pack nel settore delle borse per l’industria alimentare. Realizzato interamente in carta riciclabile al 100%, rappresenta un’ottima soluzione per obiettivi di comunicazione e marketing, mantenendo comunque un appeal eco-sostenibile. La stampa viene realizzata in flessografia utilizzando inchiostri certificati per il contatto alimentare. Leggera e allo stesso tempo molto resistente alla trazione, viene fornita completamente piatta per ottimizzare i costi di trasporto e di conseguenza l’impatto ambientale. Il fondo quadrato consente una facile apertura durante il riempimento e si adatta alle dimensioni di tutti i sovra imballaggi di formato standard. Prodotto in varie dimensioni per consentire il confezionamento di una vasta gamma di unità di vendita, da 350 grammi fino a più di un chilo.

Carry basket

Un vassoio in cartoncino, riciclabile al 100% nella carta, avvolto da un apposito flow pack in Pla (acido polilattico) e arricchito da un’etichetta compostabile. Specifico per il confezionamento automatizzato è stato valorizzato ampiamente dagli operatori del mercato dei prodotti freschi grazie alla sua naturale attitudine all’eco-sostenibilità. Il valore di questo sistema di imballaggio risiede in un responsabile abbattimento della quantità di plastica utilizzata senza compromettere l’integrità del prodotto, la sua presentazione (appeal) e la facilità di trasporto.

Carry basket un pratico cestino in cartoncino teso, declinabile in varie misure, con manico e possibilità di una completa personalizzazione della stampa.

Ritornando al mondo dell’rPet, tra le novità troviamo il nuovo modello Bk (Bucket), un nuovo brevetto firmato Carton Pack. Un prodotto versatile, che garantisce al nostro cliente un imballaggio di altissima qualità e con una particolare attenzione alla resistenza strutturale e alla protezione del prodotto.

Bucket

Il modello Bk  è adatto prevalentemente per frutti di bosco e pomodorini, ma garantisce ottime performance anche per ciliegie e uva. Questo nuovo contenitore dispone di un innovativo coperchio a chiusura interna, per migliorarne la cassettabilità, ma può essere utilizzato con soluzioni termosaldabili. Il manico è stato studiato per essere parte integrante del bicchiere, in modo da non utilizzare materiali differenti e renderlo più gestibile nello stoccaggio. Parliamo di un manico stand-Up in quanto resta aperto da solo una volta tirato su e svolge la funzione di teaser, invitando il consumatore all’azione di presa. È disponibile, al momento in tre altezze, 95, 120, 130 e si adatta anche agli standard Europool, Ifco e alle cassette in cartone per 15 pezzi in 40×60. È un prodotto 100% rPet, e a differenza di altri prodotti simili sul mercato, segue lo sviluppo del pensiero sostenibile, verso una più corretta gestione dei materiali e del loro riutilizzo, in quanto mono materiale e quindi comodamente e completamente riciclabile. Si presta perfettamente ai processi di confezionamento automatizzati in linea di riempimento ed è perfettamente impilabile e disimpilabile grazie alla sua forma leggermente conica.

Il contenitore termosaldabile D2 in 100% rPet è il nuovo punto di riferimento nell’ ingegneria degli imballaggi termoformati. Il profilo del bordo superiore è stato ridisegnato per garantire la massima resistenza durante il processo di termosaldatura. I profili angolari sono stati rinforzati da nervature solide con linee arrotondate. Entrambi i lati sono stati resi più luminosi e più lineari per consentire una perfetta visibilità del contenuto. Il valore più grande, tuttavia, sta nella struttura del fondo: il layout presenta alcune placche per la migliore distribuzione del peso e l’innalzamento dell’intera struttura. La respirazione ottimale del prodotto fresco (anche se impilato durante il trasporto) è rafforzata da speciali bocche di aerazione studiate per raccogliere l’aria esterna e introdurla dal fondo del vassoio. Il flusso d’aria consente così una totale ventilazione del prodotto contenuto dal basso verso l’alto.

Tra i classici invece troviamo il contenitore FL1, con un nuovo disegno che lo rende più resistente alle pressioni, ideale per esaltare la freschezza e il colore intenso del vostro prodotto. Offre la possibilità di essere coperchiato o rivestito in flowpack. Tra le nuove soluzioni termosaldabili, c’è anche il modello T, con una capacità di circa 800 grammi, la sua forma rettangolare e il suo bordo ben sviluppato in larghezza, lo rendono perfettamente disimpilabile e cassettabile quattro pezzi 40×60.

ZipBag

Le pareti specchiate e la termosaldatura lo rendono il prodotto ideale per dare la giusta visibilità al contenuto.
Infine, per chi necessità di una soluzione pratica, leggera con esigenze di comunicazione, c’è la ZipBag® una busta macroforata con dispositivo di chiusura a zip, il giusto compromesso tra leggerezza e visibilità.

Insomma, sono numerosi i nuovi progetti e quelli in cantiere per i prossimi mesi. L’obiettivo, comune a tutti, è di affermarsi come partner tecnologico capace di fornire all’industria agro-alimentare soluzioni diversificate e funzionali, per ogni tipologia di esigenza, con uno sguardo fisso verso la sostenibilità, e verso il processo di recupero e riciclo.

(Visited 140 times, 1 visits today)