Carton_Pack_topnewsgenerali_04/07-18/07
Aziende

La famiglia Turatti esce dall’omonimo gruppo

Avatar
Autore Redazione

Entangled Capital acquisisce il 30% della società leader nella fornitura di soluzioni di processo per la lavorazione di ortofrutta

Il 25 febbraio il fondo EC I gestito da Entangled Capital SGR ha finalizzato la sua quarta operazione di investimento, acquisendo una quota del 30% di Turatti srl, società leader mondiale nella progettazione e realizzazione di macchine e impianti per la lavorazione di frutta e verdura, che fornisce soluzioni su misura per l’industria alimentare del fresco.

Con questa operazione la famiglia Turatti esce dal capitale della società fondata oltre 150 anni fa, considerata tra i maggiori fornitori di soluzioni di processo per la lavorazione di verdura e frutta, servendo i principali operatori della quarta e quinta gamma a livello globale.

Le soluzioni di Turatti, basate su tecnologia proprietaria, assicurano maggiore qualità e shelf-life ai prodotti freschi, contribuendo in maniera significativa alla riduzione dell’utilizzo di acqua e disinfettanti alimentari nel processo industriale, così da proporre soluzioni con un chiaro indirizzo di maggiore sostenibilità del ciclo di lavorazione.
L’operazione si configura come l’acquisto, da parte del Fondo EC I di Entangled Capital, della quota di minoranza in mano alla famiglia Turatti, che nel dicembre 2019 aveva già ceduto la maggioranza delle sue quote al fondo Taste of Italy gestito da Dea Capital Alternative Funds.

Fatturato 2021 a 22 milioni

Entangled Capital affiancherà quindi Taste of Italy in questa nuova fase di sviluppo dell’azienda volta a consolidarne la posizione di leadership, in una nicchia di mercato caratterizzata da interessanti prospettive di crescita ed esposta a numerosi macro-trend legati alla sostenibilità ambientale.
Nonostante le restrizioni legate al Covid abbiano limitato l’operatività della società nelle installazioni a livello globale, nel corso del 2021 Turatti ha recuperato rapidamente i livelli pre-pandemici chiudendo l’esercizio con un fatturato di 22 milioni di euro, per l’80% realizzati all’estero.

Roberto Giudici, Ceo di Entangled Capital SGR, ha commentato: “Questa quarta operazione del fondo ECI è un’ulteriore conferma della nostra politica di investimento rivolta a eccellenze italiane con una forte vocazione alla sostenibilità ambientale e sociale, con una rilevante esposizione internazionale e con possibilità di consolidamento anche grazie a possibili add-on. Siamo molto soddisfatti di affiancare e sostenere Taste of Italy nella gestione di Turatti per proseguire nel percorso di crescita e di potenziamento del suo posizionamento sul mercato”.

“Riteniamo che i due fondi scelti possano continuare il percorso di crescita che noi abbiamo tracciato, valorizzando al meglio il know-how che la società ha saputo generare ed accrescere nel tempo”, ha dichiarato Antonio Turatti, presidente della società.

(Visited 114 times, 4 visits today)