Arcadia_top news_15-22aprile_2024
Aziende

Gruppo Agribologna: con Gorillas a domicilio frutta e verdura fresche

Avatar
Autore Redazione

Sostenibilità, riduzione degli sprechi, freschezza, salubrità e qualità dei prodotti sono i valori condivisi che animano la partnership

Il Gruppo Agribologna e la startup Gorillas, in partnership da agosto 2021, con l’obiettivo di garantire prodotti freschi e di qualità, limitando gli sprechi e prestando massima attenzione alla sostenibilità ambientale. Sono 26 le referenze firmate Agribologna e Fresco Senso, per un totale di 156.641 chili di prodotti consegnati da agosto a dicembre 2021, a siglare la partnership fra la società di Bologna leader del settore ortofrutta fresca le la startup berlinese Gorillas, il servizio di delivery che garantisce la consegna a domicilio di prodotti essenziali in pochi minuti.

I 2.500 clienti nei canali Gdo, ristorazione commerciale, collettiva e retail tradizionale, un fatturato stimato per il 2020 a 190 milioni (totale Gruppo). Sono i numeri del Gruppo Agribologna. I 110 soci agricoltori, con 3.500 ettari di superfici coltivate, 21 piattaforme attive in Italia e due in Europa, 35mila metri quadrati di magazzini refrigerati e 220 dipendenti confermano il Gruppo Agribologna come una delle più significative realtà italiane di settore, che vede fra i suoi valori portanti la difesa del territorio e delle produzioni locali, la sostenibilità ambientale, la qualità dei prodotti e l’innovazione costante.

Nata nel giugno 2020, Gorillas – la startup dei record, la prima in Europa a raggiungere in un solo anno lo status di unicorno con la valutazione di un miliardo di dollari – è oggi attiva in 60 città in 9 paesi europei ed extraeuropei, per un totale di 200 centri di distribuzione attivi. Bergamo, Milano, Roma e Torino le città ad ora attive in Italia. L’app di delivery opera secondo un modello verticale o warehouse, con un sistema di warehouse di quartiere (negozi senza accesso al cliente), che garantiscono la disponibilità di più di duemila prodotti. A tale scelta, si affianca quella di distribuire frutta e verdura provenienti da produttori locali, per investire nella filiera corta e garantire al meglio la freschezza dei prodotti, incoraggiando i fornitori a fare lo stesso.

I commenti

Sappiamo che Gorillas attiva le proprie partnership in base a criteri che includono la responsabilità ambientale e sociale, la trasparenza, la qualità e la freschezza dei prodotti alimentari. Per questo, siamo molto soddisfatti di poter affermare che, da agosto 2021, il Gruppo Agribologna è partner della startup che sta incidendo radicalmente nel consumo di alimenti freschi e salutari – è il commento di Massimiliano Moretti, direttore commerciale Gruppo Agribologna – Siamo in primo luogo produttori, legati alla terra, conosciamo bene il valore del cibo e della salubrità alimentare. Con queste premesse, la partnership con Gorillas ci consente di continuare a differenziare e personalizzare le modalità di dialogo con i consumatori, in costante evoluzione, e ci vede in linea con molti valori per noi essenziali”.

Gorillas vuole svolgere un ruolo chiave come catalizzatore per un cambiamento positivo. Per noi è importante poter contribuire a ridurre le crescenti preoccupazioni ambientali e fare in modo di aumentare il consumo consapevole. Per far sì che ciò accada, è importante per noi scegliere i partner giusti – commenta Alessandro Colella, amministratore delegato di Gorillas Italia – Il Gruppo Agribologna è una realtà davvero vicina a quella di Gorillas perché da sempre si batte per difendere le produzioni locali, e impattando sul territorio in modo sostenibile e innovativo”.

Selezione di 26 referenze

La selezione Agribologna presente sull’app di delivery prevede attualmente 26 referenze, di cui dieci prodotti ‘Fresco Senso’, dieci prodotti ‘Questo l’ho fatto io’ e sei prodotti ‘Officine della terra’. Le macedonie classiche stagionali e le banane sono tra i prodotti preferiti e maggiormente richiesti, ad oggi dai consumatori.

Gorillas intende rispondere alle rinnovate abitudini ed esigenze dei consumatori, in linea con le più recenti tendenze: fare acquisti alimentari più contenuti ma più frequenti, incentivare il consumo del fresco, ridurre gli sprechi di cibo e l’utilizzo di plastica, prediligere i produttori locali e la filiera corta, limitare le emissioni locali di CO2, garantendo ordini e consegne grazie a biciclette elettriche. In sintesi Gorillas non vuole sostituire le tradizionali modalità di acquisto. Si pone anzi come un canale aggiuntivo che permette di rispondere all’esigenza di fare la spesa dell’ultimo minuto o all’urgenza di trovare quei prodotti di cui si ha bisogno in tempi brevi.

Fonte: Agribologna

(Visited 200 times, 1 visits today)