cappplast_topnews_29giu-20lug
Aziende

Carrefour: “Riciclare la plastica è un gioco da bambini”

Redazione
Autore Redazione

Una nuova campagna a favore di Federparchi con Procter&Gamble e Corepla

L’Italia si distingue per aver fatto passi da gigante sul fronte della raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e si conferma uno dei Paesi europei più virtuosi, con un recupero dei rifiuti che raggiunge il 90% degli imballaggi immessi nel mercato. Dalle prime stime si prevedono infatti, per il 2019, numeri da record, che evidenziano una crescita del 13% sull’anno precedente con circa 1.378.000 tonnellate di imballaggi in plastica raccolte dal sistema consortile. Ma nel mondo solo il 15% dei rifiuti in plastica viene riciclato e si disperdono 0,45 mega tonnellate di plastica in natura ogni anno. Numeri allarmanti che per essere contrastati richiedono l’impegno di tutti.

Per questo, Procter & Gamble, in collaborazione con Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, promuove nei punti vendita Carrefour Italia l’iniziativa “Riciclare la plastica è un gioco da bambini” a favore di Federparchi, la Federazione italiana dei parchi e delle riserve naturali.
L’iniziativa, che ha come ambassador la pluricampionessa olimpica Valentina Vezzali, l’atleta italiana più medagliata di tutti i tempi, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, prevede che per ogni tre prodotti dei marchi P&G  messi nel carrello della spesa fino al 30 settembre in uno dei supermercati Carrefour aderenti, Procter & Gamble doni s6 euro a Federparchi con l’obiettivo di acquistare arredi urbani in plastica riciclata per le aree picnic di 11 parchi regionali e nazionali.

Con la plastica raccolta e riciclata da Corepla, grazie al comportamento responsabile dei cittadini che differenzieranno adeguatamente i rifiuti, sarà possibile produrre tavoli, panchine, porta bici e tutto ciò che serve per trascorrere piacevoli momenti di ristoro all’aria aperta, nel pieno rispetto della natura. P&G rafforza così il proprio impegno per generare un impatto positivo sull’ambiente e sulla società, come previsto dal programma “Ambition 2030” con cui si è data obiettivi di sostenibilità molto stringenti, come rendere il 100% degli imballaggi riciclabili o riutilizzabili entro il 2030.
“L’emergenza coronavirus non pone in secondo piano l’impegno verso la sostenibilità ambientale ma anzi la rilancia. Con l’iniziativa “Riciclare la plastica è un gioco da bambini” intendiamo produrre benefici diretti sia per l’ambiente – facendo leva sul principio della circolarità e dando nuova vita ai Report WWF “Fermiamo l’inquinamento da Plastica”, materiali plastici usati – che per l’intera comunità a cui vengono donate nuove aree picnic immerse in bellissimi parchi regionali e nazionali in cui poter trascorrere del tempo a contatto con la natura” – dichiara Paolo Grue, direttore Commerciale di P&G in Italia.

“Lavoriamo quotidianamente per assicurare la sostenibilità del nostro business e garantire impatti positivi delle nostre attività in senso sociale e ambientale. Perseguiamo questo impegno attraverso la nostra strategia di Transizione Alimentare, che si traduce in diverse azioni concrete per la lotta agli sprechi in ogni loro forma, dalle risorse energetiche a quelle alimentari, e per un packaging sempre più eco-compatibile e riutilizzabile, coinvolgendo direttamente anche i nostri consumatori, per accrescere la loro consapevolezza rispetto alla tutela dell’ambiente. Per questo siamo molto felici di essere al fianco di P&G in questa campagna a favore di Federparchi: siamo convinti che la grande distribuzione possa avere un ruolo determinante in termini di sostenibilità e che possa fare molto per migliorare, concretamente, la vita dei suoi consumatori» – commenta Roberto Simonetto, direttore commerciale di Carrefour Italia.

“La nostra missione è la salvaguardia dell’ambiente attraverso la raccolta e il riciclo degli imballaggi in plastica, con risultati sempre più importanti come dimostra il livello di riciclo medio annuo per abitante superiore ai 22 kg/persona anno raggiunta nel 2019 – afferma il presidente di Corepla Antonello Ciotti. Numerose sono le iniziative che portiamo avanti per sensibilizzare i cittadini e le imprese a procedere concretamente verso l’economia circolare ed è un onore per noi essere tra i protagonisti di questo progetto. La sostenibilità è un gioco di squadra tra imprese, istituzioni, cittadini e Sistema Paese al fine di raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu e solo operando di concerto potremo tradurlo in beneficio diffuso”.

(Visited 72 times, 1 visits today)