sorma_topnews_02nov-14dic
Aziende

Bilancio 2014 positivo per il Gruppo Apo Conerpo


Sinergie, aggregazione e attenzione per l’export. Fatturato 2014 a 674 milioni

Il Gruppo Apo Conerpo ha collocato sul mercato più di un milione di tonnellate di ortofrutta fresca nel 2014 per un fatturato di 674 milioni di euro che conferma la performance economica del 2013 della principale associazione di produttori di ortofrutta fresca d’Europa. È questo il dato principale che emerge dalla presentazione alla stampa di mercoledì 1 luglio organizzata presso la sede di Villanova di Castenaso (BO). Un chiaro esempio, ha sottolineato il presidente Davide Vernocchi, che mostra la capacità di organizzazioni come Apo Conerpo, forti e strutturate, di resistere a congiunture economiche particolarmente difficili come quella che sta caratterizzando oramai gli ultimi anni.

La performance negativa della produzione della frutta estiva nel 2014 (vedi qui) e i consumi di ortofrutta stazionari degli ultimi anni, sono stati compensati dall’attivazione di molteplici strategie, così sintetizzate dal vice presidente Roberto Cera: «Apo Conerpo ha attivato diverse iniziative quali la riduzione dei costi di funzionamento, il supporto, anche finanziario, alle filiali e alle cooperative socie, l’aumento degli investimenti nella ricerca e innovazione, la ricerca di nuovi mercati, la promozione di aggregazioni e sinergie per creare reti, il consolidamento patrimoniale”.

Apo Conerpo, insieme alle sue filiali Alegra, Brio, Naturitalia e Valfrutta Fresco, ha collocato sul mercato oltre 630.000 tonnellate di ortaggi e quasi 406.000 tonnellate di frutta, dei quali il 17% all’estero. L’export è infatti un canale al quale Apo Conerpo dedica sempre maggiore attenzione per garantire una migliore remunerazione alle produzioni conferite dai soci. «In tutto – ha dichiarato Vernocchi – sono state indirizzate all’estero circa 135.000 tonnellate di ortofrutta fresca (+11,3% sul 2013) per un valore di oltre 115 milioni di euro (+1,75%). Particolarmente interessanti i risultati raggiunti in Nord Africa – in particolare in Egitto, dove le esportazioni sono aumentate del 333%, Algeria (+109%) e Libia (+70%) – ma anche in Nord America (+26% l’export in Canada) e Asia (+98% i volumi collocati in Cina)».

All’interno di questa strategia che mira ad aumentare la competitività sui mercati esteri si inserisce anche Opera, la nuova società aperta a tutti i produttori di pere che vede Apo Conerpo promotrice e che raggruppa a oggi 18 soci con una capacità produttiva e commerciale superiore alle 200.000 tonnellate.

(Visited 13 times, 1 visits today)
MYTECH_bottomnews_30ott-08feb