vog_topnews_07set-02nov
MySnack Trend e Mercati

Progetto #castagnopiemonte, si prosegue fino al prossimo anno

castagne

Proseguirà fino al 2021 il progetto #castagnopiemonte, finanziato dal Psr della Regione Piemonte con quasi 400mila euro e volto a supportare lo sviluppo competitivo, sostenibile, integrato e multifunzionale del settore castanicolo regionale. La cooperazione fra i partner del progetto e le aziende del territorio ha favorito il trasferimento di prodotti della ricerca per l’innovazione della coltura, nel rispetto delle molteplici valenze della castanicoltura tradizionale.

In Piemonte del resto è presente il campo sperimentale Castanetum, che conta attualmente oltre 350 piante appartenenti a circa 120 differenti cultivar/ibridi e che testimonia l’interesse per la tutela attiva delle risorse genetiche.

Sulla stessa linea si realizzano studi e sperimentazioni volti alla verifica della compatibilità di innesto fra questi portinnesti e cultivar differenti, con una tecnica predittiva di grande interesse. Opportuni studi permettono di identificare composti che agiscono come marcatori chimici per la diagnosi precoce della compatibilità (o incompatibilità) dell’innesto. Presso i laboratori del Disafa dell’Università di Torino è stato studiato un protocollo di estrazione e analisi Hplc per la determinazione simultanea di alcuni composti fenolici, al fine di comprenderne il comportamento nel metabolismo del sistema innesto-portinnesto, utilizzando combinazioni compatibili e incompatibili di differenti cultivar e specie di Castanea spp.

Il progetto #castagnopiemonte, nel dare attuazione alle linee di sviluppo del comparto regionale castagno indicate nel Masterplan castagno Piemonte, rimarca la concreta possibilità di sinergia fra la castanicoltura tradizionale, quella intensiva di oggi e quella che presumibilmente si verrà a creare nei prossimi anni. Per ulteriori informazioni: info@centrocastanicoltura.org

(Visited 19 times, 1 visits today)