Arcadia_top news_15-22aprile_2024
Retail

Conad a Marca, il 2024 per rilanciare PiacerSi

Avatar
Autore Redazione

“La Mdd gioca un ruolo primario nei confronti della filiera agroalimentare italiana”

Conad partecipa alla 20esima edizione di Fiera Marca by Bolognafiere con l’obiettivo di far conoscere le nuove proposte e le innovazioni legate alla marca commerciale ai fornitori e a tutti gli stakeholder del settore.

I numeri

Nel 2023 la marca del distributore di Conad ha consolidato la propria leadership, toccando quota 33,5% nel canale super sul totale del largo consumo confezionato a livello Italia con un fatturato di sei miliardi (+12,9% a valore).

L’anno appena trascorso ha visto protagonista il rilancio della marca Verso Natura, dedicata a chi ama le cose buone per sé e per l’ambiente e che prevede un’ampia offerta di prodotti biologici, a ridotto impatto ambientale e che prediligono l’utilizzo di materie prime provenienti da fonti rinnovabili oltre a soluzioni di confezionamento riciclate, riciclabili e compostabili.

Il 2024 sarà invece l’anno dedicato al rilancio della marca PiacerSi, una linea di prodotti innovativa legata al benessere e alla salute, senza rinunciare al gusto.

Un ruolo di primo piano

“La marca del distributore gioca un ruolo primario nei confronti della filiera agroalimentare italiana, sostenendo la produzione del Paese e generando valore che redistribuiamo a valle a migliaia di aziende agroalimentari italiane, per la gran parte Pmiu – ha commentato Francesco Avanzini, direttore generale operativo di Conad – Inoltre, la marca del distributore rappresenta un punto di riferimento fondamentale per i clienti in termini di convenienza e qualità, soprattutto alla luce di uno scenario dei consumi che mostra ancora diverse criticità. La nostra offerta di prodotti a marchio Conad tutela il potere d’acquisto delle 12 milioni di famiglie italiane che ci scelgono ogni settimana per la propria spesa, attraverso azioni concrete, come il blocco dei prezzi garantito dalla nostra iniziativa bassi e fissi”.

La convenienza data da un rapporto tra qualità e prezzo che non teme confronti sul mercato è una delle linee strategiche di sviluppo adottate dall’insegna per l’offerta Mdd, insieme all’attenzione alla salute e al benessere del cliente, alla valorizzazione del servizio, al consolidamento dell’offerta premium e all’impegno per la sostenibilità.

La sostenibilità rappresenta un’area strategica sempre più importante per produttori, distributori e clienti, alleati nella consapevolezza che sia uno degli asset di successo e di responsabilità, in grado di caratterizzare l’offerta dei prodotti Mdd.

L’impegno sostenibile nello sviluppo dei prodotti Mdd Conad rientra nella strategia di sostenibilità concreta dell’insegna Sosteniamo il futuro, e si esprime attraverso azioni concrete che valorizzano le tre dimensioni: ambiente e risorse, persone e comunità, imprese e territorio.

A livello ambientale, oltre il 78% delle referenze Mdd Conad presenta un packaging sostenibile, riciclabile o che utilizza materiale proveniente da riciclo e con un’ottimizzazione delle dimensioni e della grammatura degli imballaggi.

A livello sociale, la Mdd Conad è diventata negli anni un punto di riferimento a sostegno del potere di acquisto delle famiglie italiane grazie anche all’iniziativa bassi e fissi, che dal 2013 offre un paniere di centinaia di prodotti indispensabili per la vita quotidiana, offerti a prezzi bassi e fissi con una qualità che non teme confronti sul mercato.

Nel 2023 hanno fatto parte del paniere bassi e fissi oltre 600 prodotti, rappresentativi di 115 categorie merceologiche, con un risparmio medio per i consumatori pari al 27,8 per cento.

Infine, a livello economico, Conad si impegna a promuovere quanto di meglio viene prodotto in Italia unendo la valorizzazione dei prodotti dell’eccellenza del territorio al sostegno delle realtà produttive. Il 95% delle referenze Mdd Conad è realizzato da fornitori italiani, mentre la linea premium Sapori&Dintorni comprende 427 eccellenze alimentari provenienti da 20 Regioni italiane, di cui oltre la metà sono prodotti tipici regionali.

Fonte: Conad

(Visited 52 times, 1 visits today)