sorma_topnews_02nov-14dic
Retail

Lidl: nuovo tris di aperture in Lombardia e Puglia

lidl
Redazione
Autore Redazione

Sono stati inaugurati i punti di vendita di Legnano (Milano), Ambivere (Bergamo) e Molfetta (Bari)

A soli quindici giorni dalla triplice inaugurazione del 5 novembre, Lidl cala un altro tris di aperture da nord a sud. Sono stati infatti aperti ieri i punti vendita di Legnano (Milano), Ambivere (Bergamo) e Molfetta (Bari).

L’investimento complessivo sostenuto dall’azienda per la realizzazione di questi tre nuovi supermercati ammonta a oltre 14 milioni di euro, che rientrano nel piano di sviluppo denominato “Lidl per l’Italia” fondato su tre linee guida: investimenti immobiliari per oltre 400 milioni di euro con l’apertura prevista di 50 nuovi punti di vendita entro la fine dell’esercizio fiscale, diversi interventi di restyling della rete esistente e importanti investimenti nella logistica; creazione di nuovi posti di lavoro con oltre 2.000 assunzioni previste per l’anno in corso; valorizzazione della filiera agroalimentare italiana anche attraverso l’export di oltre 1,6 miliardi di euro di prodotti made in Italy nei circa 11.200 punti vendita dell’insegna nel mondo.

L’apertura del punto di vendita di Legnano segna di fatto il raddoppio della presenza Lidl in questa città, dal momento che si affianca allo store di viale Sabotino inaugurato appena tre anni fa. Particolarmente positivo, specialmente nell’attuale contesto economico, il risvolto occupazionale. Infatti, sono ben 27 i neoassunti che hanno iniziato a lavorare presso il nuovo supermercato, che si vanno ad aggiungere agli oltre 17.500 collaboratori già in forza all’azienda.

Lidl è presente in Italia da 28 anni. Ad oggi, può contare su una rete di più di 660 punti di vendita in 19 regioni. Il rifornimento quotidiano dei negozi è garantito da 10 piattaforme logistiche dislocate sul territorio nazionale. Negli ultimi anni è stato portato avanti un percorso di profondo rinnovamento dell’insegna che, da un lato, ha coinvolto il radicale ammodernamento della rete vendita per offrire un’esperienza d’acquisto più piacevole e funzionale ai clienti, dall’altro ha visto la completa revisione dell’assortimento di prodotti a scaffale con una netta virata verso il made in Italy. Attualmente, oltre l’80% dei prodotti offerti dall’insegna è prodotto in Italia.

(Visited 121 times, 1 visits today)
MYTECH_bottomnews_30ott-08feb