VOG_TopNews_22ot-19nov
Reparto Ortofrutta

Anche in Italia arrivano i microgreen che crescono nel reparto ortofrutta

MicrogreenConad

Al via la sperimentazione in un punto vendita di CIA Conad in provincia di Forlì. Disponibili senape, porro, cavolo rosso, ravanello daikon, ravanello rosso, crescione e rucola.

Nel Usa sono già realtà da tempo e le sperimentazioni non mancano neanche in Europa, ma fino ad ora, sebbene se ne parli da tempo (vedi Macfrut del 2017) in Italia non era ancora partito nessuno. Ci ha pensato ora una delle cooperative dell’universo Conad, vale a dire la Commercianti Indipendenti Associati che nell’ipermercato Puntadiferro di Forlì ha dato il via al progetto “Microgreen”.

Queste giovani piantine a metà strada tra germogli e baby leaf, diventante ormai di tendenza e considerate dei “superfood” per via dell’alto valore nutrizionale contenuto al loro interno – ricchissime di vitamine, fibre, sali minerali e proteine vegetali -, nonché utilizzate nelle loro preparazioni da moltissimi chef stellati, arrivano nell’ipermercato in vaschette preseminate, “poi vengono disposte in una apposita unità di accrescimento esposta al pubblico, dotata di impianto di illuminazione a led e impianto di irrigazione a ciclo chiuso” spiega CIA-Conad in una nota.

«I parametri di coltivazione vengono tarati automaticamente dal sistema e dopo circa 5 giorni le piantine sono pronte per essere vendute», spiega il responsabile freschi di CIA-Conad, Augusto Cattani, che coordina il progetto. Ogni serra produce circa 20 confezioni al giorno, con un prezzo di vendita al cliente di 1,79 euro. Tutta la tecnologia usata è “Made in Italy”, essendo realizzata dalla cooperativa Cefla di Imola.

Microgreen

Microgreen Ipermercato Conad di Puntadiferro di Forlì

«All’estero la produzione di vegetali all’interno dei punti vendita è molto diffusa», commenta l’amministratore delegato di CIA-Conad, Luca Panzavolta. «Non crediamo che si potrà mai giungere ai livelli degli Stati Uniti, dove i consumatori possono già trovare insalata biologica coltivata nel supermercato, ma con questo progetto introduciamo un’innovazione importante. Se sarà bene accolta dai consumatori la proporremo anche nel resto della rete».

Per ora in vendita sette le tipologie: senape, porro, cavolo rosso, ravanello daikon, ravanello rosso, crescione e rucola.

Scrivi un Commento